Lo spettacolo che parla di donne in maniera comica e irreverente

Ispirata al bestiario medioevale, Femminarium è un'opera associativa contemporanea in versi in cui le femmine, in base alle loro caratteristiche, vengono interpretate in modo simbolico, allegorico e un po' pecoreccio.

NOTE DI REGIA

Il teatro è donna.

Sempre più femmina.

Contra un atavico strapotere di personaggi virili, il regista si tuffa nell'universo muliebre per riemergere con tanto calore e pochissimi peli sulla lingua.

C'è voglia di umanità, considerazione, prestanza, passione e gravidanza.

Langue appagamento, soddisfazione, concretezza, fiducia, visione del futuro, pensionistica progettualità.

Si canta, ma la carenza non passa.

Si sperimenta, ma il desiderio non si smorza.

Si parte, ma la distanza non colma la vacanza.

Cosa vogliono le donne?

Cosa meritano?

Cosa sentono?

Cosa vuol dire essere donna?

Non lo sa il regista, non sa rispondere nemmeno l'autore, ma la musica, quella viscerale, epidermica, tamburinica, che mette a nudo, che sveste i lati più reconditi, ribalta, squassa e rivela, porta la canoscenza ove nullo omo ene digno pervenire

Dopo il successo di pubblico e critica al Milano Off Festival, torna nella Capitale lo spettacolo che parla di donne in maniera comica e irreverente.

Più di 30 repliche in Italia

Miglior testo al Testaccio Comic Off 2016

Selezionato al Milano Off Festival 2017

FEMMINARIUM

Scritto e diretto da Andrea Monti

Musiche originali e dal vivo di Umberto Papadia

Coreografie di Giorgia Valeri

Con: Lisa Recchia, Nicoletta Tulli, Giorgia Valeri e Umberto Papadia


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma