Originale, ironico, provocatorio, grottesco, scioccante: assolutamente pulp!

"Gang Bang" di Fabio Pisano è ispirato all'omonimo romanzo dello scrittore statunitense Chuck Palahniuk, genio dalla cui mente sono sgorgati capolavori assoluti quali Fight Club e Soffocare osannati dalla critica e dal pubblico sia nella loro forma letteraria che nelle loro trasposizioni cinematografiche.

Con un linguaggio veloce, abrasivo, a tratti brutale, lo spettacolo ci parla dell'annichilimento umano ad opera della società e dei mass media che fanno sì che la realtà sia risucchiata in una proiezione mentale deforme, bizzarra e sconcertante.

Cassie Wright, regina leggendaria del porno, si avvia alla fine della sua carriera e il suo tanto agognato "canto del cigno" consisterà nel girare un ultimo film in cui si accinge a condurre un'impresa epica: battere il record mondiale di Gang Bang con 600 uomini.

Mr 72, Mr 137 e Mr 600 sono fra questi: tre uomini dai differenti vissuti, differenti caratteri, differenti motivazioni si ritrovano nel medesimo luogo ossia lo squallido sotterraneo di un set porno ove tutto (incluso il Teatro) deve compiersi.

La regia è dinamica, cruda e tagliente e all'occorrenza spietata: scenografie e costumi sono ridotti al minimo mostrando l'uomo nudo nella sua piccolezza e nella sua fragilità. Niente sconti dunque: dubbio, disperazione, conflitto sfociano in una tensione drammatica aggressiva e penetrante in cui è necessario dire e mostrare tutto ciò che deve essere detto e mostrato!

Di Fabio Pisano

Regia: Gina Merulla

Con Alessandro Catalucci, Fabrizio Facchini, Francesco Meloni, Isabel Heines

Luci e Fonica: Massimo Secondi

Scenografia: Christian Valentini

Costumi: Agnese Pizzuti

VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma