Due figure si ritrovano in quel luogo eletto tempo prima oasi d’avventura per sentirsi al riparo dal mondo. Timorosi nei primi passi, ripercorrono i soliti rituali fortificando ad ogni risata il loro sodalizio. Due bambini ricominciano a giocare nella grotta che ha sancito la loro alleanza. La diffidenza iniziale cede il passo al riconoscimento di sangue e gioco dopo gioco i due confermano il loro amore. Ma nei loro sguardi c’è adesso una strana luce, un riverbero che nessuno dei due ha mai colto prima negli occhi dell’altro. Un sospetto che li fa essere guardinghi tra loro, come non lo sono mai stati. Due fratelli trattengono il respiro per dirigersi verso quella separazione che cambierà per sempre la vita di entrambi.

Non raccogliere le stelle per portarle sopra al monte
Sopra al monte non c’è luce, non c’è luce e tutto tace
Stai attento a quel che cerchi che altrimenti ti dispiace.


genesiquattrouno

Caino e Abele, storia di una fratellanza deviata

diretto e interpretato da Gaetano Bruno e Francesco Villano
testo e musiche Gaetano Bruno
scene Igor Scalisi Palminteri
luci Cristian Zucaro

spettacolo selezionato al premio in-Box 2014

Informazioni, orari e prezzi

Info:
06,5881021
Fax 06.5816623
promozione@teatrovascello.it www.teatrovascello.it

Dove e quando

Spettacoli - Il Teatro de' Servi riparte il 24 settembre
Spettacoli - Teatro per tutti