Giallo teatrale interattivo

Dopo i successi delle scorse stagioni teatrali, tornano i gialli interattivi di Murderparty con uno dei suoi classici: "Giallo Sexy", che andrà in scena dal 27 gennaio al 15 febbraio 2015 presso il Teatro Petrolini, via Rubattino 5 a Roma.

Un addio al celibato. Alcuni amici in una casa a picco sul mare, due ragazze molto disponibili, qualche drink e qualche pillola di troppo per una notte davvero indimenticabile.

Al risveglio, nulla sarà come prima. La casa è isolata a causa del maltempo, una delle ragazze ingaggiate per l'occasione è sparita e nessuno ha memoria di quello che è accaduto.

Un mistery che, sia pur in chiave brillante, si ispira a episodi di cronaca e offre lo spunto per una riflessione sulle tematiche del pregiudizio e del razzismo.

Un "caso" che non mancherà di mettere a dura prova i nostri affezionati spettatori-detective!

Scritto e diretto da Antonello Lotronto

Interpreti:

Emanuele Capecelatro, Jack

Cristiano Cecchetti, Walter

Angelo Curci, Afif

Sara Felci, Patty

Maria Luce Pittalis, Jasmine

Carmela Ricci, l'Agente di polizia

Michela Totino, Martina

Lo spettatore che riuscirà a risolvere il “caso” sarà premiato con “The gang”,

un gioco di carte di Antonello Lotronto, per due-cinque giocatori, daVinci Editrice

LA SERIE "IL DETECTIVE SEI TU!"

Il teatro interattivo è un genere teatrale che tenta di abbattere la tradizionale barriera che separa platea e palcoscenico, pubblico e attori.

Murderparty è stata la prima a proporre in Italia stagioni teatrali interamente dedicate al giallo interattivo. Tra i suoi titoli più famosi: “Delitto in crociera”, “Delitto a passo di tango”, “Delitto in salsa rosa”, “Chi ha ucciso Woody?” e tanti altri. La formula che ha affinato in anni di esperienza, “Il detective sei tu!”, si differenzia da tutte le altre perché è l'unica capace di mettere davvero gli spettatori nei panni dell'investigatore incaricato delle indagini. Senza filtri di alcun genere, il pubblico è chiamato a vestire i panni del detective e ad indicare, alla fine della rappresentazione chi, come e perché ha commesso il delitto. A tal scopo, ha la possibilità di esaminare gli indizi e di rivolgere direttamente, in momenti prestabiliti, domande ai sospetti (gli attori).

Tutti i titoli in rassegna sono accomunati da un taglio divertente e brillante, pur presentando delle trame “gialle” nel senso più rigoroso del termine, con indizi da esaminare, sospetti da interrogare e con una costruzione della vicenda che si riallaccia al filone del giallo classico alla Agatha Christie o alla Conan Doyle.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma