Balletto in due atti

Atto primo

Un villaggio in festa.

Giselle, una bella contadina, si innamora di un bel giovane straniero. Ignora chi sia. Egli dice di chiamarsi Loys. Ma il guardiacaccia Hilarion, che la gelosia rende particolarmente attento, sospetta che il giovane sia un grande signore. La danza coinvolge tutti. La madre di Giselle teme che la salute cagionevole di sua figlia non resista alla passione per la danza, e ricordando la triste sorte delle Villi – morte prima delle nozze e condannate a danzare ogni notte fino all’alba – paventa una fine tragica.

Giselle, ridendo dei timori di sua madre, continua la danza in compagnia del bel giovane, ed è consacrata regina della festa. Il principe di Curlandia, che passava di lì con il suo seguito, si ferma davanti alla casa di Giselle e chiede di bere. (Giselle è forse figlia di Berthe e del principe di Curlandia? La madre teme che la storia si ripeta tra Giselle e Albrecht).

La figlia del principe di Curlandia, la principessa Bathilde, è la fidanzata di Albrecht, duca di Slesia, che altri non è che…il giovane che Hilarion ha appena smascherato, scoprendo la spada blasonata del suo rivale.

Giselle, scioccata da questa rivelazione, impazzisce e muore.

Atto secondo

A mezzanotte, nella foresta: una pietra tombale sovrastata da una croce.

Passano furtivamente delle ombre bianche. Ritornano. Chi sono queste creature sovrannaturali? Sono le Villi, le anime delle fanciulle lasciate da un amante infedele. La notte esse si vendicano attirando i giovani per farli perdere nelle tenebre.

Myrtha, la loro regina, le riunisce perché devono accogliere una nuova compagna: appare Giselle, avvolta nei suoi veli stinti.

Albrecht, venuto a deporre dei fiori sulla tomba della fanciulla, vede sorgere la bianca immagine dell’amata, un fantasma fluttuante che cerca di fermare ma che gli sfugge continuamente. Giselle fugge ed egli la insegue allucinato.

Musica di Adolphe – Charles Adam

Direttore David Garforth

Coreografia Patricia Ruanne

da Jean Coralli e Jules Perrot

Scene e Costumi Anna Anni

Interpreti principali

Amandine Albisson

Mathias Heymann

Gaia Straccamore

Alessandra Amato

Manuel Paruccini

Orchestra e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera

Allestimento del Teatro dell’Opera


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma