Global Migration Film Festival 2016
Mercoledi 14 dicembre
Venerdì 16 dicembre

In occasione della Giornata Internazionale del Migrante e del 65esimo anniversario dalla fondazione dell'Organizzazione - l'OIM presenta la prima edizione del Global Migration Film Festival.

L'obiettivo dell'iniziativa è di contrastare la narrazione tossica che troppo spesso caratterizza il dibattito sulla migrazione e di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla reale portata dell'attuale fenomeno migratorio.
Attraverso racconti di viaggi, di speranze, di drammi e di storie di successo, il festival intende porre al centro dell'attenzione le persone e mostrare vostrare il volto "umano" della migrazione, superando una cronaca caratterizzata quasi esclusivamente da numeri e statistiche.
L'evento coinvolgerà oltre 70 missioni OIM nel mondo, che dal 5 al 18 dicembre organizzano proiezioni gratuite di film che si sono distinti per la capacità di raccontare in modo imparziale e obiettivo il fenomeno migratorio e di celebrare identità e culture diverse.

In Italia l'evento si svolgerà in due diversi momenti:

Mercoledi 14 dicembre ore 20.30
Cine Detour, Via Urbana 107 Roma

Proiezione di:
- WALLAH JE TE JURE
"Wallah - Je te jure"' racconta le storie di uomini e donne in viaggio lungo le rotte migratorie dall'Africa occidentale
all'Italia, passando per il Niger. Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e "ghetti" di trafficanti in Niger, case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche. L'Europa è una meta da raggiungere ad ogni costo, "Wallah", lo giuro su Dio. Ma c'è anche chi, provato dalla strada, riprende la via di casa.
Regia di Marcello Merletto

Pagina Facebook

Venerdì 16 dicembre ore 10.30
Cinema Apollo 11
c/o I.T.I.S G.Galilei, via Nino Bixio 80 Roma

Proiezione di:

- IL POTERE DELL'ORO ROSSO
Cortometraggio prodotto dalla Fondazione con il Sud, affronta con il linguaggio della commedia il tema dell'integrazione dei migranti, raccontando la storia di Rocco, burbero contadino pugliese, e Asad, un giovane bracciante di origine africana.
Guarda il trailer

- RADICI L'ALTRA FACCIA DELL'IMMIGRAZIONE
Aveva solo 16 anni nel 2011, quando ha deciso di lasciare il Ghana, senza dire niente a nessuno, con due paia di pantaloncini e due magliette da calcio. Ha attraversato il deserto fino a raggiungere la Libia e poi l'Italia. Zacharia è tornato per la prima volta in Ghana, insieme a Davide De Michelis, che ci farà vedere com'è andata.

Link utili:

www.radici.rai.it

Per maggiori informazioni, si possono consultare i due eventi Facebook

Dove e quando

  •  Spettacoli
  •  Dal 14/12/2016 al 16/12/2016
  •  GRATUITO  PER FAMIGLIE  DI GIORNO  SERALE
  •  In città
  •  Centro

Potrebbe interessarti in Spettacoli