Per la giornata della memoria, all'Auditorium del Goethe-Institut di Roma, il 27 gennaio alle ore 20.00 va in scena lo spettacolo di Bruno Maccallini e Antonella Ottai, Grotesk! Ridere rende liberi.

Sul palco Bruno Maccallini sarà accompagnato dal vivo dai Kabarett Ensemble

Ingresso libero con prenotazione su goethe.de/roma/eventi


Bruno Maccallini in questo one man show tratto da "Ridere rende liberi – Comici nei campi nazisti" di Antonella Ottai, ci porta nei Kabarett della Berlino degli Anni Venti quando ancora erano uno spazio di libertà e di critica sociale.

Grotesk è un conférencier irriverente e mordace, un provocatore irresistibile, un'eccellenza della risata, dello sberleffo, del ghigno satirico. Il suo personaggio, un po' mago, un po' prestigiatore, dispensa storie scaturite dagli autori più graffianti dell'epoca weimariana: aggredisce il pubblico con le contestazioni radicali di Walther Mehring, lo spiazza attraverso i paradossi del grande Kurt Tucholsky, lo blandisce al suono delle musiche di Kurt Weill e Friedrich Holländer. Grotesk vive gli anni ruggenti in cui la scena del Kabarett rivela sempre più il volto d'una Germania democratica, radicale e antimilitarista. E li vive tutti, dall'inizio tempestoso al disastro finale, mentre il sogno di un futuro scivola nell'incubo del nazismo. Che non potrà spegnere il suono irriverente della sua risata, ma ne confinerà drasticamente il territorio

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli