Dopo le oltre centomila presenze dello scorso anno, arriva a Fregene l'happening che si ispira alla tradizione indiana

Dopo le oltre centomila presenze dello scorso anno, arriva a Fregene l'happening che si ispira alla tradizione indiana, il 30 luglio la tappa storica. Gli organizzatori: "Siamo stati i primi a portare in Italia questo grande evento"

Raccontare l'epopea di "Holi on tour - Il festival dei colori" è narrare di emozioni e colori, di gioia e divertimento. La società Different Colors degli event manager Fabio Lazzari e Marco Bari è stata la prima, alcuni anni fa, a portare in Italia il party che si ispira all'Holi, la tradizionale festa indiana di primavera durante la quale ci si lancia addosso colore e si vince così la paura delle tenebre e del male. E i risultati avuti dal format sono stati sorprendenti: lo scorso anno le tappe da Roma a Padova, passando per Bologna, Treviso, Vicenza, Asolo e Macerata, hanno portato più di centomila giovani a ballare e a conoscere il fatato mondo indiano.

Il 30 luglio l'Holi sbarca a Roma, precisamente a Fregene, uno dei centri balneari più noti del litorale romano, e dipinge di mille colori il Fregene Summer Festival. Sarà uno storico esordio, per la prima volta il festival multicolor più grande d'Italia infatti fa tappa qui portando musica, balli scatenati ed esplosioni di polveri arcobaleniche per uno show ad alto impatto emotivo, oltre che visivo.

Il format, ricordiamo, ha creato veri e propri fenomeni virali on line, come la foto del bacio di due innamorati, che è finita pure sulle copertine dei magazine di settore. Ma a premiare la capacità degli organizzatori è stata soprattutto la decisione del regista Fausto Brizzi, autore tra gli altri di "Notte prima degli esami", di scegliere l'Eutropia Festival di Roma nella notte dei colori come cornice per il suo film "Forever Young". Così, Holi on tour – Il festival dei colori è finito pure sul grande schermo.

Ma ciò che veramente distingue gli organizzatori veneti dell'Holi on tour rispetto alla miriade di piccole realtà che utilizzano il fascino indiano a fine di business, oltre a mantenere gli eventi quasi sempre gratuiti o comunque accessibili a chiunque, è la decisione di lavorare nel segmento dell'economia della felicità, valorizzando il karma. "Crediamo alla tradizione indiana, noi la mischiamo con dj set e la spieghiamo ai giovani coi concerti", spiegano Lazzari e Bari proponendo a tutti di aiutarli nella raccolta di fondi, che già attuano ad ogni evento. Infatti, grazie alla collaborazione con la Fondazione Fratelli Dimenticati onlus di Cittadella, nel Padovano, stanno finanziando un progetto a Nandanagar un villaggio nel Nord-Est dell'India. "Aiuteremo con la nostra musica i bambini sordi", dicono i due event manager.

Su queste premesse nasce la nuova programmazione estiva dell'Holi on tour – Il Festival dei Colori, il primo evento Holi giunto in Italia, che si propone quest'anno con una nuova veste grafica e di comunicazione, sempre più colorata, ma anche con un nuovo sito internet: www.holiontour.it. Al solito, sarà un mix di dj set dall'elettronica al rap grazie al collettivo Catch a Fire Sound, capace di far ballare migliaia di giovani dal pomeriggio a notte al ritmo dei countdown al termine dei quali tutti getteranno in aria sacchettini di polvere colorata.

Ecco le date ad oggi concluse tra i maggiori festival e spiagge: il 2 giugno a Dolo, nel Veneziano; l'11 giugno al Mamamia, a Senigallia; il 12 giugno a Caorle, nel Veneziano; il 24 giugno a Firenze all'anfiteatro le Cascine; il 26 giugno a Imola presso Le Acque Minerali; il 9 luglio a Padova allo Sherwood Festival; il 17 luglio a Vicenza al Ferrock Festival.

E le prossime tappe: il 26 agosto a Marina di Castagneto (Livorno) al Bolgheri Festival; il 3 a Bergamo al Bumbum Festival e il 4 a Treviso all'Home Festival. "Il calendario è in corso di perfezionamento, sarà un anno indimenticabile per l'Holi", chiudono gli organizzatori.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma