Dal 13 al 18 dicembre arriva a Roma il tributo musicale e acrobatico al cult movie di John Landis che ha conquistato 500.000 spettatori in tutto il mondo, da Papa Francesco al Re Carlo III di Inghilterra, dal Principe Alberto di Monaco ai giudici di Tú Sí Que Vales. Straordinario successo anche al Fringe Festival di Edimburgo dove ha letteralmente spopolato nelle ultime due edizioni tra standing ovation e recensioni a 5 stelle.

Dal 13 al 18 dicembre al Teatro Olimpico di Roma arrivano i Black Blues Brothers, cinque straordinari acrobati con l'Africa nel sangue e i Blues Brothers nel cuore il cui show acrobatico ha entusiasmato oltre 500.000 spettatori, superando le 800 date in 350 città in tutto il mondo.
Ora dopo aver lasciato senza fiato centinaia di migliaia di persone di età, cultura e nazionalità differenti, finalmente anche i romani potranno assistere alle loro vulcaniche evoluzioni accompagnate dall'indimenticabile colonna sonora del leggendario film di John Landis.
In un elegante locale stile Cotton Club, un inserviente insegue il sogno di diventare uno dei Blues Brothers, quando l'apparizione di due acrobati vestiti con l'iconico completo di John Belushi e Dan Aykroyd gli offre l'opportunità di realizzare i suoi desideri: assecondando le bizze di una capricciosa radio d'epoca che trasmette musica rhythm'n'blues, il barman e tutto lo staff si trasformano in equilibristi, sbandieratori, acrobati e danzatori col fuoco. La scena si riempie di corpi perfetti che volano nell'aria eseguendo complicate evoluzioni sempre col sorriso sulle labbra, sfruttando tutto ciò che li circonda: ogni oggetto (sedie, tavoli, appendiabiti, vasi e persino specchi) diventa uno strumento per acrobazie mozzafiato e coinvolgimento costante del pubblico. Se i Blues Brothers erano una band che cercava di ricomporsi, i Black Blues Brothers sono un gruppo acrobatico che si riforma ogni sera sul palco e nel farlo danno vita ad una festa ricca di momenti spettacolari ispirati ad uno dei più grandi miti pop dei nostri tempi: piramidi umane, limbo col fuoco, salti con la corda e nei cerchi, gag esilaranti, divertenti striptease, spassose sfide di ballo e molto altro ancora. Uno show dinamico, adatto a tutti.

Tra circo contemporaneo e commedia musicale, questa produzione di teatro acrobatico ha conquistato teatri e kermesse di tutto il mondo. Al Festival di Edimburgo, la rassegna teatrale più importante al mondo, dove nelle ultime due edizioni la compagnia ha registrato decine di migliaia di presenze, lo show è stato accolto da numerosi sold out, standing ovation ad ogni replica, recensioni a cinque stelle e ha ricevuto il titolo di "Best Circus and Physical Theatre show" da parte della stampa specializzata.
In Australia, la stampa lo ha eletto miglior show di teatro acrobatico del Fringe di Adelaide. Il celebre critico Franco Cordelli lo ha definito sul Corriere della Sera "La scintillante impresa dei magnifici cinque".
L'energia dei Black Blues Brothers è stata applaudita anche da fan d'eccezione, tra i quali Papa Francesco, che si è personalmente congratulato con loro durante il Giubileo dello Spettacolo Popolare, il Principe Alberto durante la cena di gala dei Rolex Master di Tennis allo Sporting Club di Monte Carlo e il Re Carlo III di Inghilterra che ha lodato l'enorme talento degli artisti per la loro esibizione alla Royal Variety Performance, lo storico evento televisivo ideato dalla famiglia reale inglese che dal 1912 accoglie i più grandi nomi della danza, del teatro e del circo. A gennaio 2023 si esibiranno al Festival di Monte Carlo, la più importante vetrina del circo mondiale, ideata dal Principe Ranieri e ora portata avanti dalla Principessa Stéphanie e allo showcase dell'Association of Performing Arts Professionals di New York.
L'enorme riscontro planetario è valso agli acrobati l'invito a celebri programmi TV quali Le plus grand cabaret du monde, considerata il top per queste forme artistiche, e Tú Sí Que Vales Italia che li ha visti arrivare in finale lasciando a bocca aperta pubblico e giuria. Un evento da non perdere, un must dell'intrattenimento dal vivo internazionale.

The Black Blues Brothers
in
THE BLACK BLUES BROTHERS

Scritto e diretto da Alexander Sunny
Con Bilal Musa Huka, Rashid Amini Kulembwa, Seif Mohamed Mlevi,
Mohamed Salim Mwakidudu e Peter Mnyamosi Obunde
Coreografie Electra Preisner e Ahara Bischoff
Scenografie Siegfried Preisner, Loredana Nones e Studiobazart
Light designer Andrew Broom
Direttore di palco Albert Lilfountain
Tour manager Jake Franzone
Project manager Nick Fieldstory

Lo spettacolo è una produzione Mosaico Errante distribuita in esclusiva mondiale da Circo e dintorni.  

Durata 75 minuti

Informazioni, orari e prezzi

Ore 20.30

Info e biglietti su: 
www.teatroolimpico.it

Info biglietteria:
www.teatroolimpico.it/botteghino  
Tel. 349/2378200


Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli