Una pièce intensa e commovente

Per la stagione ARGOtNAUTICHE - Cronache dal mondo sommerso, arriva al Teatro Argot Studio di Roma, dal 25 febbraio al 1 marzo Teatrodilina con lo spettacolo Il bambino dalle orecchie grandi: una pièce intensa e commovente scritta e diretta da Francesco Lagi, interpretata da Anna Bellato e Leonardo Maddalena e prodotta da Fondazione Sipario Toscana.

La storia narra di una coppia, un uomo e una donna che si sono appena conosciuti. Sono due persone che si avviano a stare insieme tra note lievi e incerte in bilico tra il loro presente e il loro passato. Tra la sensazione di essere un amore tutto nuovo ma anche in qualche modo già vissuto. C'è lo stupore di avere a che fare con una persona e di non capire bene chi sia, lo straniamento e la grazia di questa sensazione. La possibilità di essere una coppia e la paura di scambiare il caso per il destino. C'è la raccolta punti della marmellata e la sindrome di non mettere mai i tappi alle cose. Ci sono alcune morti e la questione se i vegetariani possano mangiare il pesce oppure no. C'è il suono delle cose che si rompono e che quando sono rotte non si aggiustano più. L'ipotesi, improbabile ma possibile, di essersi già conosciuti prima, chissà quando in una vita precedente. E poi c'è il bambino, quello dalle orecchie grandi, che dichiara la sua esistenza. Quel bambino che potrebbe rimanere un'ipotesi ma anche nascere e diventare realtà.

IL BAMBINO DALLE ORECCHIE GRANDI 

un progetto di Teatrodilina 

produzione Fondazione Sipario Toscana 

scritto e diretto da Francesco Lagi 

con Anna Bellato e Leonardo Maddalena 

disegno suono Giuseppe D'Amato 

scenografia Salvo Ingala 

luci Martin E. Palma 

Comunicazione Edoardo Borzi - Theatron 2.0


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma