Il giovane Andrea è un ragazzo come tanti, che coltiva il grande sogno di diventare un attore. È lui a raccontare la sua storia "corale" esclusivamente in prima persona. Unico interlocutore, seppur assente, suo nonno, Angelo. Un uomo tutto di un pezzo, con alle spalle una vita piena e difficile, vissuta intensamente andando anche contro tutto e tutti. Un uomo d'altri tempi, forse, eppure attuale come non mai. Angelo viaggia in solitaria tra passato e presente, tra sensazioni ed emozioni, narrando e rievocando, facendo toccare con mano allo spettatore non una ma più vite, allo stesso tempo ordinarie e straordinarie. Le varie figure che emergono sono uniche nel loro genere, e insieme costituiscono un affresco di varia umanità. Come la bidella bigotta mortalmente scandalizzata per un bacio tra ragazzi, o come il giovane regista naif che si crede proiettato verso il successo grazie alla sua versione contemporanea dell'opera "Il Catamarano". Ed è proprio Il Catamarano, che poi è il titolo della pièce, a rappresentare il legame che unisce le esistenze di nonno e nipote, e di tutto ciò che ha girato e che continua a girare intorno a loro. Un'unione indissolubile, che travalica lo scorrere del tempo. Si ride ma allo stesso tempo ci si emoziona, senza lasciare spazio alla malinconia e ai rimpianti. Come fa lo stesso Andrea nel suo coinvolgente flusso esistenziale. «Il Catamarano è una storia come tante e come tale unica e straordinaria - spiega il regista, Gigi Palla - Una storia urgente per chi l'ha scritta e necessaria per chi la interpreta e l'ha ispirata. Una carrellata di esistenze che si intrecciano e personaggi che si sfiorano nell'attraversare il mare magnum della vita».

Chi è Gabriele Mazzucco:
Roma, 33 anni, laureato al Dams di Roma Tre, giornalista pubblicista, membro del comitato artistico del Teatro Ambra alla Garbatella, direttore artistico del Barnum Seminteatro. Autore e regista teatrale, nonostante la giovane età, ha già all'attivo diversi spettacoli di successo. Tra questi: Chi è di scena, La storia di mezzo, Sketch Anarchici, M'iscrivo ai terroristi e, ultimo in ordine di tempo, Il fantasma della Garbatella, acclamato da pubblico e critica.

Compagnia Degli Artigialli
in
IL CATAMARANO
Con Andrea Alesio
Scritto da Gabriele Mazzucco
Regia di Gigi Palla

Il cast:

Andrea Alesio (Andrea)

E con l'amichevole partecipazione di Piero Casoli

Scene e costumi Carla Marchini
Comunicazione Paolo Leone

Informazioni, orari e prezzi

Orario:
Da giovedì 19 a venerdì 20 ore 21:00
Sabato 21 doppia replica ore 17:00 e 21:00

Prezzo del biglietto:
15 euro intero
10 euro ridotto

Informazioni e prenotazioni:
06 81173900
info@ambragarbatella.com

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli