Le immagini scioccanti della guerra in Siria e della distruzione del patrimonio culturale con la suggestiva colonna sonora di Ennio Morricone

"Non c'è una musica importante senza un grande film che la ispiri"

Ennio Morricone, Notte degli Oscar 2016.

"Una raggelante carrellata di minareti che crollano, castelli cannoneggiati, carrarmati che scorrazzano tra colonnati"; "Forte suggestione, con la colonna sonora firmata dal Premio Oscar Ennio Morricone"; "Breve e impressionante".

Così la stampa ha definito il docufilm The Quake, (Il Terremoto), nato dalla collaborazione tra il regista Matteo Barzini e il Maestro Ennio Morricone: 10 minuti di immagini devastanti che una potente colonna sonora rende ancora più scioccanti.

Il film sarà proiettato in loop sabato 5 (dalle 11 alle 19) e domenica 6 marzo (dalle 11 alle 14), all'Auditorium del MAXXI: omaggio del Museo al Maestro Morricone, appena insignito del Premio Oscar per la miglior colonna sonora

Il film, prodotto nel 2015 da Feel Film, racconta le tragedie della guerra siriana attraverso immagini i raccolte da cittadini, archeologi e filmmaker siriani sul campo, a volte rischiando la vita, creando un parallelo tra la devastazione del patrimonio storico-culturale e le vittime della guerra. La distruzione delle moschee, dei minareti, dei villaggi, dei templi e delle vite umane si mischiano ai ritmi sincopati delle musiche di Ennio Morricone in una moderna opera del male.

The Quake è stato prodotto con il supporto del MiBACT, Rai Teche, Unesco.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma