Doppio concerto
Venerdì 9 settembre
VERA DI LECCE
Vera Di lecce: voce, loop chitarra elettrica

"29 seconds" è il primo album solista del progetto sperimentale voce, loop e chitarra elettrica di Vera Di Lecce. Ex voce femminile dei Nidi D'arac prosegue da Berlino registrando l'Lp al fianco di Martyn Heyne (Efterklang) al Lichte Studio ed esce con l'etichetta romana Eclectic Productions a maggio del 2015.

Venerdì 9 settembre
ALICE CLARINI TRIO
Alice Clarini: voce, chitarra
Stefano Ciuffi: chitarra
Toto Giornelli: basso

Alice Clarini, torna al Contestaccio venerdì 9 settembre, con Toto Giornelli al basso e Stefano Ciuffi alla chitarra. Nel repertorio brani del primo disco e del suo ultimo lavoro discografico "Fuori". In questi undici brani registrati presso il Villa Recording Studio di Roma Alice Clarini si muove da una base pop, estendendosi e spaziando tra le influenze rock e blues, fino a quelle del cantautorato più intimista. Se una parte dell'album predilige brani che analizzano soprattutto la fine dei rapporti sentimentali con linguaggio mai scontato e accuratamente ricercato ("A testa alta", "Mary"), dall'altra l'autrice riporta in musica considerazioni intime sulla difficoltà nella comunicazione dei sentimenti ("Cantami e incantami", "4 minuti", "In un sogno"). Non mancano brani dalla forte natura introspettiva, "Lili" rappresenta la vera e propria autobiografia del disco, c'è poi anche una dedica alla madre dell'artista, racchiusa in "Cuba Libre".

Sabato 10 settembre
ARDECORE IN ACUSTICO "STORIE SUONATE, CANZONI E PAROLE"...
Opening act BANDAJORONA - Feat. Stefano Messina
Giampaolo Felici: voce e chitarra
Riccardo Del Monaco: pianoforte e tastiere
Letture a cura di Stefano Messina

Canzoni romanesche della tradizione, quasi tutte risalenti allo spazio-tempo tra le due guerre (a esclusione di "Vecchia Roma" del 1947) queste e non solo, le canzoni che gli Ardecore, in versione acustica, proporanno al pubblico del Contestaccio sabato 10 settembre. Arrivati al quarto album, gli Ardecore con Vecchia Roma, danno vita ad un lavoro in cui rivisitano, rielaborando in modo del tutto personale, vecchi brani radicati visceralmente nella città eterna. Durante il concerto del 10 settembre , ci sarà spazio anche per degli omaggi letterari affidati alla voce dell'attore Stefano Messina. Opening act della serata la Banda Jorona. Giampaolo Felici, capace di spaccare il cuore e spingere ad immedesimarsi in storie di vita immaginarie (le insidie del Tevere, il carcere, i tradimenti) rielabora in chiave moderna le canzoni della tradizione popolare romana nel rispetto delle loro particolarità stilistiche. Giampaolo Felici, riesce a condensare la drammaticità, la disperazione, ma anche la passione e la speranza di cui è pregna la tradizione culturale di una città complessa ed affascinante come Roma. Il lavoro di ricerca minuziosa, di arrangiamento, di interpretazione di ogni singola canzone ha fatto si che il percorso artistico degli Ardecore abbia riportato l'attenzione su una cultura che era ormai relegata al folklore dello "stornello", divenendo imprescindibile quando si parla di Nuovo Folk Romano. Con "VECCHIA ROMA", Giampaolo Felici torna alla radice culturale degli inizi, dieci anni dopo il primo omonimo "Ardecore". Sette brani pescati quasi totalmente della tradizione romanesca pre-guerra, profondamente reinterpretati, questa volta in una direzione più spirituale, con uno stile che sembra trarre spunto dal Gospel degli anni '50 e '60, ma senza allontanarsi dalle sonorità tipiche del gruppo.

Opening act
BANDAJORONA – Dalla Malavita Romana al Folk d'Autore
Bianca Giovannini "la Jorona"- voce
Paolo Camerini - contrabbasso
Désirée Infascelli - fisarmonica

Chi nasce a Roma resta inevitabilmente permeato dallo spirito della sua città. Uno spirito che nel tempo si è espresso con mille modalità e con scenografie differenti: dalle mura dipinte delle osterie alle celle delle carceri cittadine, dai luoghi del turismo più becero ai palazzi di borgata, dai teatri risorti ai tinelli piccolo-borghesi. Epoche diverse, contesti e contenuti differenti, un popolo in continua trasformazione, che sa inglobare il diverso e mantenersi sé stesso: questo è il magma da cui BandaJorona fa emergere canti, melodie, "fattacci" narrati come gesta epiche, prese in giro del potere, canzoni romantiche e piene di nostalgia per qualcosa che, irrimediabilmente, va fuggendo. Questi gli ingredienti per loro irrinunciabili: " una ricerca musicologica accurata, la scelta di arrangiamenti raffinati e al tempo stesso di grande impatto emotivo, la voglia di far viaggiare queste canzoni nelle piazze e nelle strade oltre che nei festival. Momenti di cultura attiva e vitale, affinché la musica popolare non sia solo ricordo, ma un atto rinnovato di espressione politica e sociale".

Venerdì 16 Settembre
GINO CASTALDO INCONTRA FABRIZIO MORO "MUSICA E PAROLE" AL CONTESTACCIO
EVENTO IN COLLABORAZIONE CON I-COMPANY

Venerdì 16 settembre Fabrizio Moro sarà al Contestaccio per un appuntamento di "Musica e Parole" con Gino Castaldo, giornalista del quotidiano La Repubblica.
La serata inizierà alle ore 21:30, Gino Castaldo e Fabrizio Moro s' incontreranno sul palco dello storico locale di Testaccio per raccontarci una parte dell'esperienza del cantautore romano nel mondo della musica: una carrellata sugli anni trascorsi da Fabrizio sui palchi italiani e i progetti per il futuro, intervallata da qualche pezzo in unplugged. Sarà inoltre possibile seguire la serata anche da casa grazie alla diretta streaming sul canale YouTube di iCompany . Trasversalmente riconosciuto come uno dei più ispirati cantautori della nuova musica italiana, Fabrizio Moro è attualmente impegnato nella produzione del suo nuovo album e nella preparazione del suo Live Tour 2016 prodotto e organizzato da iCompany. Presentato da tre grandi eventi di anteprima (il 28 aprile al Palalottomatica di Roma con oltre 6.000 presenze, il 1 maggio al Concertone di Piazza San Giovanni a Roma e il 12 maggio con il sold-out all'Alcatraz di Milano) e dalla pubblicazione del singolo "Sono anni che ti aspetto", l'artista romano si avvia ad essere uno dei protagonisti dell'estate musicale italiana. Il cantautore romano arriva al grande pubblico nel 2007 partecipando alla 57^ edizione del Festival di Sanremo con il brano "Pensa", dedicato alle vittime della mafia, riuscendo a vincere la competizione nella categoria Giovani ed aggiudicandosi anche il Premio della critica Mia Martini.
Da allora sempre in attività, il suo ultimo disco è del 2015 "Via delle Girandole 10".

A seguire in concerto
MARCONDIRO ElettriCombo Evo Mediatico Tour
Marco Borrelli: voce, chitarra elettrica, synth, laptop
Frank Ranieri: basso elettrico e così
Christian Da Giri: batteria e cori
Peppe Sacchi: tastiera e synth
SPECIAL GUEST: PAOLO GIOVENCHI Francesco De Gregori band

Il concerto dei MARCONDIRO è un travolgente spettacolo di energia sonora,
ritmi di danza tarantaragga - elettrotwist - rock - teatralità e provocazione. Un'indagine sulla rumorosa società contemporanea dell' Evo Mediatico. Marcondiro è un artista dal mondo sonoro fantastico. Il suo è un progetto di musica d'autore che abbraccia world music, cantautorato tradizionale, rock, elettronica e un pizzico di jazz.
Elettricombo è un personale omaggio di Marcondiro al Cinema d'Autore, in particolar modo alla figura del grande poeta Pier Paolo Pasolini.

Doppio concerto:
Sabato 17 settembre
LUCIO LEONI QUARTET
Lucio Leoni: voce
Daniele Borsato : chitarre
Filippo Rea: tastiere
Giulio Marino: chitarre

Romano, classe 1981, Lucio Bu-Cho Leoni ha portato una ventata di freschezza e allegria nel panorama del cantautorato della capitale. Al Contestaccio, sabato 17 settembre ci farà ascoltare le sue canzoni ironiche e visionarie che raccontano un'intera generazione in uno stile unico e scanzonato. "Lorem Ipsum" è il primo disco di Lucio Leoni, preceduto unicamente da una musicassetta disponibile nei live. Uscito il 13 novembre 2015, unisce il teatro e la canzone popolare, il rock, l'improvvisazione strumentale e il rap metropolitano. Tra suoni campionati e distorsioni, Lucio restituisce un immaginario fatto di memoria, sensazioni, pensieri, provocazioni scanzonate e sentimenti. Ogni elemento stilistico, nel disco, compare come un tassello per definire una nuova poetica metropolitana, fatta di sentimenti, sensazioni, caos e riflessioni che si rincorrono. "Lorem Ipsum" è un groviglio di parole, lingue e versi, che fungono da ponte tra tragedia e la commedia. In bilico, dieci tracce piene di suggestione, che declinano, con dovizia di dettagli, un disordine pieno di senso.

Sabato 17 settembre
DAVIDE SHORTY LIVE SUMMER TOUR

DAVIDE SHORTY dopo il grande successo alla IX edizione del talent show X-Factor, dove ha conquistato migliaia di cuori con la sua "My soul trigger", e il suo stile inconfondibile a cavallo tra black music e influenze british, nel 2016 entra a far parte del roster Macro Beats (già etichetta di Ghemon). Davide Sciortino in arte DAVIDE SHORTY é un cantautore, beatmaker e rapper di Palermo capace di far convivere la sua inconfondibile voce soul con sonorità innovative e melodie contaminate da jazz e rap. Dopo varie esperienze nella scena black siciliana nel 2010 si trasferisce a Londra per intraprendere un nuovo percorso musicale e nel 2012 fonda la band Retrospective For Love, con la quale si fa conoscere nel Regno Unito. Nel 2015 DAVIDE SHORTY partecipa alla IX Edizione di X-Factor Italia, conquistando pubblico e giudici con il suo indiscutibile talento e la sua grande tecnica vocale e classificandosi al terzo posto. Dopo questa esperienza e l'uscita dell'Ep "Davide Shorty" trascinato dal singolo "My Soul Trigger" all'inizio del 2016 il cantante siciliano firma per Macro Beats, una delle più importanti etichette indipendenti italiane. "Cosa Vorrei" è il nuovo singolo dell'artista siciliano tra sonorità Pop, Funk e Nu Disco, un brano dal ritmo contagioso in grado di farsi apprezzare sia sul dancefloor che all'ascolto. Una canzone che esprime appieno lo stile di DAVIDE SHORTY, da sempre legato alla black music ma capace di reinterpretarla con un chiave moderna e rinnovata. Il brano, registrato negli studi Macro Beats di Milano, è stato scritto dallo stesso DAVIDE SHORTY e prodotto ed arrangiato da Gheesa e suonato da Emanuele Triglia (basso),Alessandro Pollio (tastiere), Claudio Bruno (chitarra) e Samuele Daví (tromba).

Domenica 18 settembre
ANIME DI CARTA

Doppio concerto:
Venerdì 23 settembre
PURA FANTASIA ITALIANA
Fabrizio Ganugi :Voce
Francesco Gori : Voce – Recitazione
Ivan Crisci :Chitarra Elettrica
Tiziano Nieri: Tastiere
Claudio Brambilla: Basso
Alessio Tanzini : Batteria

Un progetto musicale dal sapore tutto toscano. Nato quasi per gioco tra sei amici che nel 2009, forti della loro grande passione per la musica, decidono di registrare un primo EP e si trasferiscono a Roma per "nutrirsi" del panorama musicale della capitale. Sono un sestetto esplosivo ed eclettico capace di mescolare con grande maestria suoni, poesia, ironia, esuberanza, sarcasmo e teatralità.

Venerdì 23 settembre
MAX PAIELLA & THE RABBITS

Un concerto pieno di sorprese sarà quello di Max Paiella & The Rabbits al Contestaccio
Un' esperienza varia e cosi multiforme da non poter essere considerata "solo" un concerto. Un concentrato di arte varia, dai brani dei celebri personaggi del Ruggito del coniglio la celebre trasmissione radiofonica su radio 2 da più di 20 anni, Vinicius Du Marones, Ifratelli Valvola, I fratelli Cannone, Nikolay Te Corkov, Lecca Julio…

Doppio concerto
Sabato 24 settembre
JONNY BLITZ
Marco Santoro
Lorenzo tari capone
Pasquale Leonardi
Michele Palazzo

I Jonny Blitz sono corteggiatori moderni. Portatori di un amore metropolitano nato per caso sulla via della sera e proseguito sopra una spiaggia affollata, la mattina seguente. Cantano di storie mancate, sogni grandi, invenzioni stralunate ed estati infinite. Ambasciatori autentici della "nuova scuola romana", rappresentano il perfetto connubio tra musica d? autore e pop-rock band. I ricami di chitarra e l? incedere frizzante delle ritmiche ben si sposano con una scrittura di rara efficacia, diretta, imprevedibile e ricca di
brillanti citazioni. Prima di firmare con Maciste Dischi, nel 2013, hanno pubblicato e auto-prodotto "Musica per chi l? ascolta la prima volta", accolto in maniera ottimale dal pubblico (oltre 60 date in un anno e mezzo) e dalla critica . Colpa del sole è il secondo disco ufficiale dei romani Jonny Blitz ed il primo sotto l?egida di Maciste Dischi. Registrato e mixato presso lo storico Real Sound di Milano (Giorgio Gaber, Donatella Rettore...) con la produzione artistica di Ettore "Ette" Gilardoni (Marky Ramone, Prima Donna...). Spiccano le collaborazioni con Bugo (Carosello Records) e Paolo Giovenchi (chitarrista di Francesco De Gregori).

Sabato 24 settembre
EDOARDO PESCE & THE ST. PETER STONES

Sabato 24 settembre sul palco del Contestaccio, torna Edoardo Pesce & the St Peter Stones . Edoardo Pesce conosciuto dal grande pubblico come attore televisivo e cinematografico (Romanzo Criminale, I Cesaroni, La squadra, Un Matrimonio, Squadra Antimafia ) ha sempre affiancato alla sua attività di attore, la musica, scrivendo e suonando sia con l'Orchestraccia che con la sua band appassionata di "blues, soul, romanesco" The S.Peter's Stones. "I was born in T.B.M" è stato l' album di esordio con questa formazione, è un viaggio, ironico e surreale nel mondo e nel quartiere dove Edoardo Pesce è nato e cresciuto La sua perforamance è caratterizzata da monologhi, battute e canzoni inedite, brani della tradizione romana riarrangiati. Pesce si racconta attraverso la musica, affrontando con ironia, temi anche seri come lo sfruttamento del lavoro nero, la vita di periferia e l'amore, all'insegna del Teatro Canzone.

Domenica 25 settembre
MOVIMENTO MUSICA

Venerdì 30 settembre
SO DOES YOUR MOTHER
MOON I MEAN

Informazioni, orari e prezzi

Ingresso gratuito

Info:
06 57289712
contestaccio.com

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli