Una favola nera dall'atmosfera inquietante

Dopo il debutto al Festival Inventaria 2015 la Compagnia DoveComeQuando riporta in scena dal 5 all'8 novembre al Teatro Studio Uno lo spettacolo "Il Sogno di Gretel" di Gerardo Caputo, testo vincitore della V edizione del Premio di drammaturgia DCQ - Giuliano Gennaio – 2013.

Protagonisti in scena Flavia Germana De Lipsis, Marcello Paesano e Letizia Barone Ricciardelli diretti da Pietro Dattola che attraverso una regia asciutta ed essenziale affronta con sensibilità e intelligenza il tema delicato ed estremamente attuale degli abusi sessuali in famiglia.

Segregati dalla Strega in un seminterrato, Hansel e Gretel sopravvivono solo grazie al rapporto che può legare un fratello protettivo a una sorella, maggiore nell'età fisica ma non in quella mentale. Hansel ha un piano per fuggire, ma Gretel insiste: la strega non è sola. "C'è qualcuno con lei." Qualcuno che, di notte, viene a trovarla, mentre il fratello non si accorge di nulla.

Gretel quelle carezze sempre più insistenti le sente davvero, ogni notte, e ne ha paura, ma per Hansel si tratta soltanto di un sogno e quindi non può proteggerla - almeno finché non troverà il coraggio di affrontare una tenebra più oscura del buio, un'ombra tanto minacciosa e ambigua quanto concreta e vicina ai due fratelli rapiti.

Il sogno di Gretel ha vinto il Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio V ed. "per aver tratteggiato, con dialoghi agili e capaci di andare al di là del detto, una favola nera dall'atmosfera inquietante, in grado di suscitare genuina tensione e rendere con delicatezza il rapporto tra i due fratelli; un testo interessante alla lettura e stimolante alla messa in scena, in grado, con le sue (re)invenzioni, di toccare in modo per nulla scontato l'argomento dell'abuso sessuale lasciando una sincera – e sana – inquietudine nello spettatore".

di Gerardo Caputo

regia Pietro Dattola

una produzione DoveComeQuando / Festival Inventaria


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma