Tre naufraghi in alto mare, alla deriva nell'oceano

Tre naufraghi in alto mare, alla deriva nell'oceano. Pazienti, nonostante la loro disagiata condizione. Finché i viveri non finiscono, ed è necessario scegliere chi dovrà sacrificarsi per sfamare gli altri due. Si innesca una spirale sempre più serrata di stratagemmi, di raggiri, di espedienti attraverso cui ognuno tenta di salvare la pelle a danno dell'altro; una gara al massacro devastante e grottesca, risolta dagli interventi stranianti di un postino ed un servitore inattesi. Scritto nel 1961, l'atto unico del polacco Mrozek è una parabola disperatamente sarcastica della catastrofica condizione umana e delle sue leggi paradossali, svelate attraverso una progressione grottesca che si innalza fino alle vette dell'assurdo.

In alto mare

Di S. Mrozek, regia di A. Pergolari, scene di E. Cellini, con E. Ciufoletti, A. Rizzitiello, F. Rossini, A. Iarlori.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma