Mercoledì 5 marzo sarà una giornata ricca di musica per l'Università Tor Vergata. Sono infatti due gli appuntamenti della stagione di concerti organizzata dall'Associazione Roma Sinfonietta nell'auditorium "Ennio Morricone" della Facoltà di Lettere e Filosofia, in via Columbia 1.
*****
Alle 12.00, ad ingresso libero, si svolgerà un incontro con Amedeo Minghi.
Romano, cantautore talmente noto da non aver bisogno di presentazione, Minghi parlerà di come nascono le sue canzoni e ne interpreterà alcune accompagnandosi da solo al pianoforte. Ma racconterà anche le sue esperienze di compositore e produttore per altri interpreti e di autore di colonne sonore, che completano il ritratto di una personalità musicale ricca e completa. Coordina l'incontro al professoressa Serena Facci, docente di Etnomusicologia a Tor Vergata

*****
Lo stesso giorno, alle 18.00 è la volta da un concerto con la partecipazione straordinaria di Milena Vukotic. La parte specificamente musicale è affidata a Mario Ancillotti, che a Roma tutti ricordano perché, giovanissimo, divideva il posto di primo flauto dell'orchestra di Roma della Rai con il grande Severino Gazzelloni. Poi ha intrapreso la carriera di solista, che l'ha portato in giro per il mondo. Con lui suona il pianista Alessando Marangoni.
La presenza di una grande attrice come Milena Vukotic significa che questo non è un semplice concerto ma un intreccio di letture e musica, per spiegare la nascita di alcuni capolavori musicali, in un affascinante viaggio alle sorgenti dell’ispirazione musicale,
La Vukotic infatti leggerà lettere, poesie e testi narrativi che renderanno chiare la motivazioni psicologiche e letterarie delle musiche eseguite.
Ecco dunque il Wolfgang Amadeus Mozart fanciullo della Sonata per flauto e pianoforte K 14 accanto alle sbarazzine lettere alla cugina. Segue la bellissima Sonata K 304, intima, dolorosa e visionaria, che fu scritta in occasione della morte della mamma e rielabora un minuetto infantile come tenera rimembranza dell’amore materno, cui sono accostate due lettere scritte ad un amico e al padre per dare la notizia di quel tragico avvenimento.
Poi le meravigliose Sei Epigrafi Antiche di Claude Debussy, scritte sulla musica delle precedenti Chansons de Bilitis, in cui Debussy aveva previsto che la sua musica fosse intervallata dalle stupende liriche di Pierre Louys: verrà ora ripristinata l’alternanza della musica con la poesia, per illustrarne in maniera stupenda la comune poetica.
Infine prima della bella Sonata “Undine” di Carl Reinecke, che ripercorre la storia della ninfa dei boschi e del principe Huldebrand in un clima di romanticismo naturalistico e fantastico, verranno letti alcuni estratti della omonima favola di La Motte Fouquè.
La presenza di un'attrice come Milena Vukotic, che nasce da una famiglia di musicisti e che nella musica ha sempre avuto un punto di riferimento per la sua arte, è una splendida valorizzazione per un programma particolarmente raffinato e bello.

Informazioni, orari e prezzi

Mercoledì 5 marzo ore 12.00

Incontro con Amedeo Minghi
Coordina la Prof. Serena Facci

Ingresso gratuito


Mercoledì 5 marzo ore 18.00

Lettere in musica

Milena Vukotic – voce recitante
Mario Ancillotti – flauto
Alessandro Marangoni – pianoforte

Letture da W. A. MOZART, PIERRE LOUYS, F. DE LA MOTTE FOUQUÉ

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Sonata in do maggiore K 14 per flauto e pianoforte
Sonata in mi minore K304 per flauto e pianoforte
CLAUDE DEBUSSY
Sei Epigrafi Antiche per flauto e pianoforte
CARL REINECKE
Sonata "Undine" per flauto e pianoforte

Biglietti: E. 10,00 – ridotti E. 8,00
In vendita al botteghino dell'Auditorium da un'ora prima del concerto.


INFO per il pubblico: 06.3236104

romasinfonietta@libero.it

[url]www.romasinfonietta.com/url]

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli