Uno spettacolo di rara delicatezza

E' uno spettacolo di rara delicatezza il lavoro che l'esordiente giovane e bravissimo attore Guaniou Ibrahim propone al pubblico partendo dal ricordo infantile di un gioco fatto con un mucchietto di sabbia ed alcuni bastoncini. In una performance solista di rara efficacia che non mancherà di emozionare, il ventiduenne attore ci porterà su è giù per l'Africa, nella tradizione del suo paese d'origine (Ibrahim è togolese) fino ai suoi sogni di giovane adulto mutuati dallo shakesperiano Re Lear.

Lo spettacolo rappresenta un crescendo di emozioni e di rappresentazione di una realtà oggettiva che ci arriva mutuata da troppe idee personali ad uso politico e di distorsione sociale e rappresenta la storia umana di un giovane che ha scelto il rischio per realizzare un'esistenza umana e professionale che gli era preclusa nel paese d'origine ed offre uno spaccato indimenticabile della realtà del viaggio che dal paese d'origine e attraverso una traversata di migliaia di chilometri di terra, sabbia e mare lo ha portato nel nostro paese.

Guaniou Ibrahim, al suo esordio in un monologo di straordinaria intensità, offre una prova d'attore di rara efficacia e precocità. Imperdibile.

Teatro Testaccio (sala B)

JEUX DU SABLE

di e con Guainou Ibrahim

organizzazione delle improvvisazioni e regia di Ennio Trinelli

#Urladalsilenziofest info

è un festival biennale itinerante prodotto da GaiaitaliapuntoEdizioni in collaborazione con Cooperativa Sociale Svoltare ed Europa Teatri che ha debuttato a Parma nello scorso gennaio con l'obbiettivo di rendere note le storie dei giovani migranti richiedenti asilo che giungono in Italia spesso per sfuggire a persecuzioni politiche e a situazioni ambientali che li mettono in pericolo con il diritto alla ricerca di una vita migliore. Ideazione e direzione artistica di Ennio Trinelli.

Foto dell'artista


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma