Ovvero la commedia della Pentola

L'Aulularia di Plauto narra una vicenda simbolica, che tende a dimostrare la convenienza di comportamenti e doti come l'onestà e la generosità condannando, invece, l'avarizia e l'imbroglio a beneficio di un'esistenza che pone valore sull'essere e non sul possedere. Euclione è il vecchio avaro, gretto e avido che vive con la sua devota serva Stafila la quale ne sopporta, anche schernendolo, l'arroganza e l'avarizia, nasconde in un luogo segreto una pentola piena d'oro trovata nel focolare della sua casa. Sospettoso e malfidato, teme che tutti vogliano privarlo della sua fortuna. L'Avarizia del protagonista è totale e investe nella materialità e nei comportamenti sociali l'intero contesto di relazioni e ne permea ogni frase e pensiero.

L'Aulularia, ovvero la commedia della Pentola

di Franco Fanuela da Plauto

con Roberto Zorzut, Sandro Nardi, Souphiene Amiar, Livia Caputo, Roberta Gentili, Davide Denci,

regia Filippo d'Alessio

scenografie Roberta Gentili

musiche Francesca Araceli, Marco Abbondanzieri

luci Manuel Dionisi – Movimenti di scena Michelle Sigillo

Il Cerchio Invisibile – Seven Cults


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma