Un thriller che si svolge tutto in una sala d'interrogatorio

L'Innocente e? un thriller incentrato sul dialogo etico che fa riflettere sulla domanda: cosa fa di una persona un innocente o un colpevole?

Due investigatori stanno inseguendo un serial killer che rapisce le vittime e poi le tortura e uccide in diretta web. Il killer ha lanciato un nuovo ultimatum, uccidera? la prossima vittima entro un'ora. La polizia e? sulle tracce giuste? Riuscira? a fermare il killer prima che uccida di nuovo? L'uomo che viene arrestato si dichiara innocente, ma durante l'interrogatorio sembra sapere troppe cose... come potrebbe essere estraneo agli omicidi? Il dubbio si insinua e si riassume nella frase "la furbizia del Diavolo e? il riuscire a far credere a tutti di essere innocente".

Sul palco Federico Zanandrea, l'Innocente, Marika Pensa che interpreta l'investigatrice e il poliziotto che l'aiuta nelle indagini, interpretato da Marco Benedetti.

La storia si svolge tutta in una sala d'interrogatorio che la scenografa Marina Conti ha realizzato in modo che lo spettatore la veda rialzata dal livello del pavimento, come se fosse decontestualizzata da qualsiasi altro spazio. Questo luogo sospeso ci collega al ruolo importante che ricopre il web in tutta la storia: uno "spazio" privo di regole, propagatore di messaggi positivi e negativi dove qualsiasi "informazione" e? considerata credibile.

TEATRO BELLI

L'INNOCENTE

di Omar Nedjari

con Federico Zanandrea, Marika Pensa e Marco Benedetti

assistente alla regia Elisabetta Garrone

scene Marina Conti

costumi Rosaria Giacomino

regia Omar Nedjari

produzione Il Mecenate e Skenè Company Milano

NOTA BIOGRAFICA / Omar Nedjari

Attore, drammaturgo e regista. Si forma alla scuola del Centro Teatro Attivo e al corso "Masterclass" al di Milano dove studia con Peter Stein, Lev Dodin, Lui?s Pasqual, Luca Ronconi, Ute Lemper, Andrea Jonasson, Carmelo Rifici, Serena Sinigaglia. Inizia la sua carriera come attore diretto da Gianfranco de Bosio, Fabio Battistini, Serena Sinigaglia, Marco Rampoldi. Scrive e mette in scena gli spettacoli della compagnia Formelinguaggi e dirige attori come: Antonio Zanoletti, Ruggero Dondi, Anna Priori, Michele Bottini. Nel 2005 e? vincitore del premio Ernesto Calindri per la drammaturgia. Dirige la lettura scenica di "Chinglish" di Henry Hwang, al Piccolo Teatro  di Milano, che diventera? uno spettacolo nel 2017 per la produzione del Teatro Carcano. Dirige lo spettacolo "Orestes – Orestea Ricomposta , Eschilo, Sofocle, Euripide" prodotto da Proxima Res e Universita? Statale di Milano, con Mariangela Granelli, Francesca Porrini ed Enrico Ballardini, presentato al Teatro Atir Ringhiera.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma