In scena dal 7 al 9 febbraio all'Ar.Ma Teatro di Roma La Castellana, il noir per attrice solista scritto da Giuseppe Manfridi. In scena, diretta da Lina Milano, Ester Alfonsi.

Ungheria 1560. La contessa Erzsébet Bathory è considerata la prima serial killer nella storia del crimine. Più di seicento le sue vittime: fanciulle vergini dal sangue fresco, cosmetico per pelle la pelle della carnefice.

L'inseguimento della bellezza a costi altissimi, indispensabile all'accettazione sociale, è tema attuale che caratterizza ora come allora le relazioni interpersonali. Il tempo in cui, se non piaci non esisti. Non si può essere brutti! È questo l'imperativo categorico della nostra società. Gli estremismi di un personaggio vissuto nel Cinquecento trovano motivazione immutata nel presente. Il culto del corpo che giustifica il ricorso ai mezzi estremi fino alla soluzione finale per il bene supremo: la bellezza inalterabile e sublime che distingue dalla volgarità della massa.


La Castellana
Un noir per attrice solista
di Giuseppe Manfridi

con Ester Alfonsi
regia Lina Milano
sguardo artistico Loredana Battistin
disegno luci e fonica Diego Placidi
scene Giulia Colombo
foto di scena Melchiorre Carrara
organizzazione Maurizio Greco e Daria Veronese
grafica Federica Passarelli

Informazioni, orari e prezzi

h 21.00 
domenica h 18.00

Biglietti 10.00 + 2.00 (tessera associativa)

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli