Mirandolina, grazie al suo fascino, riesce a prendersi gioco di parecchi uomini

Un classico della drammaturgia italiana per la regia di Franco Venturini, con Federica De Vita splendida interprete di Miran-dolina, l'astuta Locandiera. Un allestimento passionale e vivace.

La storia è quella della furba locandiera Mirandolina che, grazie al suo fascino, riesce a prendersi gioco di parecchi uomini. Nel corso dei fatti incontra anche Ortensia e Dejanira che si fingono nobildonne e cercano di ottenere favori dagli ospiti di Mirandolina senza riuscirci, invece lei, come un'attrice nata, riesce a farli innamorare tutti quanti di se, gioca con loro e li prende in giro senza che loro se ne accorgano. Ma nel finale la donna rinuncerà (almeno temporaneamente...) a questo suo potere per mantenere fede alla promessa fatta al padre. Deciderà, infatti, di sposare il servitore Fabrizio, lasciando gli altri pretendenti a mani vuote.

Eliminando la distanza tra personaggio e spettatore, il regista Franco Venturini riesce a dimostrare che, al di là dei diversi linguaggi, delle epoche e dei costumi, gli uomini si identificano con gli uomini e sono vittime delle stesse passioni. Il risultato è un allestimento sanguigno e vivacissimo, in cui il ruolo centrale di Mirandolina, grazie alla splendida interpretazione di Federica De Vita, viene esaltato e analizzato nei suoi aspetti più importanti.

La locandiera di Carlo Goldoni 

con: Federica De Vita, Franco Venturini, Chiara Conti, Maurizio Venturini, Stefania Anetrini, Giancarlo Palombo

regia: Franco Venturini


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma