Tre sgangherati movimenti sulle note di Cechov

La compagnia Marabutti porta in scena, dal 5 al 7 marzo presso le Carrozzerie n.o.t di Roma, lo spettacolo La patetica. Tre sgangherati movimenti sulle note di Cechov, dal testo inedito di Lorenzo De Liberato, che ne cura anche la regia insieme a Paolo Zaccaria. In scena Benedetta Corà, Fabrizio Milano, Stefano Patti, Chiara Poletti, Mario Russo e Paolo Zaccaria.

La vicenda parte da un pretesto metateatrale: cosa succederebbe se alcuni dei personaggi de “Il Gabbiano” di Cechov si riunissero per allestire proprio “Il Gabbiano”?

Una sgangherata compagnia di giovani attori, all’interno di un trasandato teatrino di provincia, è alle prese con le prove per un nuovo, ennesimo, allestimento de “Il Gabbiano”. Attriti, litigi, delusioni amorose, noia e sbornie moleste, interrompono continuamente le prove, mettendo violentemente i protagonisti di fronte allo specchio del loro fallimento.

Note di regia:

In questo stallo tra grandi speranze e assenza di slancio, abbiamo visto tanto della generazione dei trentenni di oggi. Della nostra generazione. E come tanti piccoli Kostantin, siamo alla ricerca di forme nuove, di nuove modalità per inserirci in un mondo che fa di tutto per impedirci di diventare adulti. Ma proprio come Konstantin, non abbiamo il coraggio di fare veramente qualcosa. Ci fermiamo all'anelito, tutt’al più al tentativo. In modo che se dovessimo fallire, e in fondo sentiamo che nella società in cui siamo costretti a vivere non possiamo far altro che fallire, non cadremo davvero. Così come il nostro tentativo, anche il nostro fallimento sarà un fallimento a metà.

Paolo Zaccaria e Lorenzo De Liberato

Compagnia Marabutti

La compagnia Marabutti nasce nel 2013 dall’idea di Lorenzo De Liberato, autore e regista, e degli attori Stefano Patti e Fabrizio Milano. Dopo aver lavorato inizialmente su testi inediti di Lorenzo De Liberato ("Marabutti", "Grigio", "Fabula", "Vite Private") allestiscono "Cyrano" che ha debuttato nel 2014 alle Carrozzerie | n.o.t, per poi andare in scena al Teatro dell’Orologio, Teatro Tordinona / Sciapo', Le valli del teatro, Premio Calandra, Arterie. L'ultima produzione è "Un uomo e? un uomo" di Bertolt Brecht, che ha debuttato a fine dicembre 2014 al Teatro Trastevere di Roma. 

Associazione Culturale Nahìa

L’Associazione Culturale Nahìa (nome proprio femminile che in lingua basca significa Desiderio) nasce a Bologna nel Gennaio 2012 dall’incontro artistico fra alcuni giovani attori, diplomati con merito alla Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone (Nicolò Bertozzo, Michela Caria, Federico Cibin, Rita Laforgia, Edoardo Lomazzi e Irma Ridolfini) e l’insegnante, attore e regista Marco Cavicchioli, che già da qualche anno lavoravano insieme alla produzione di spettacoli ed eventi.

Nahìa ha come scopo sociale l’essere mezzo di incontro, di scambio, di formazione ed educazione per i soci e gli interessati attraverso la propria attività di promozione, partecipazione, organizzazione e realizzazione di eventi teatrali, dove per evento teatrale si intende tutto ciò che vede il teatro come via per conoscere e conoscersi.

Compagnia Marabutti

compagnia.marabutti@gmail.com

Associazione Culturale Nahìa

eventi.nahia@gmail.com


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma