Claudio Morici racconta in 13 telefonate e un messaggio in segreteria, la storia di un ragazzo e una ragazza che si incontrano, non si innamorano e mettono su niente. Un legame fortissimo che dura una vita. Più importante dell'amore, più sincero dell'amicizia, più utile di un bel lavoro e più trasformativo di qualsiasi altra cosa. Perché non amare, a differenza di amare, è per sempre. E il senso della vita, molto spesso, è l'opposto di quello che pensi. Accompagna, alla chitarra onomatopeica, Ivan Talarico.

CLAUDIO MORICI
Ha esordito con “Matti Slegati”, per Stampa Alternativa, ispirandosi alla sua breve esperienza da psicologo. Nel 2007 pubblica “Actarus. La vera storia di un pilota di robot” (Meridiano Zero) in cui racconta il precariato in Italia, anche se dal titolo non sembra. Nel 2009 esce per Bompiani “La terra vista dalla Luna”, ambientato negli ostelli in Messico. L'ultimo romanzo, “L’uomo d’argento” (2012, Edizioni E/O), l'ha scritto in trenta città diverse. Suoi racconti sono usciti su Nuovi Argomenti, Minima&Moralia e altre riviste.


IVAN TALARICO
Nel 1999, con Luca Ruocco, fonda "DoppioSenso Unico", produzione indipendente di teatro, musica e video. A Gennaio sono andati in scena con “gU.F.O.” al teatro dell'Orologio. Compone canzoni giocando con gli stili, masticando lingue che non conosce e mordendo la propria.

Durata : 60 minuti circa

Informazioni, orari e prezzi

Ore 20.45

Ingresso: 6€ + 2€ tessera associativa

Prenotazione consigliata
Tel. 06 7842112
cell. 3349182821

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli