Cinque monologhi di donne scritti da Stefano Benni nell'omonimo testo teatrale

La messinscena propone un viaggio, scevro da ogni giudizio, nella mente di cinque personalità femminili che divengono così paradigma della vulnerabilità della psiche umana in tutte le sue sfaccettature. Linguaggio e gesti della loro quotidianità diventeranno strumento per narrare, tra tragico e comico, sfumature dell'essere più che mai universali.

"Io non voglio far altro che vivere

Tra una corda e l'altra saltando

Dentro la cassa di una viola da gamba

Voglio ascoltare le voci di fuori

Ringhio di porco voce di dama

Tamburo indio amore che chiama

E voci spezzate di cento popoli

Che dalla mia terra non voglio scacciare

Io voglio vivere, non ho altro da fare"

Le Beatrici - Stefano Benni

Regia di Luisa Banfi

Con Luisa Banfi, Clara Morlino, Giuditta Pascucci, Giulia Sucapane

Assistente alla regia: Alfonso Carfora

Voce fuori campo: Simone Bobini

Scene e costumi: Adelaide Stazi

Installazione pittorica: Beatrice Banfi

Grafica: Giulia Sucapane

Produzione Associazione Culturale Ingranaggi


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma