Il nuovo spettacolo di Enzo Iacchetti

Il nuovo spettacolo di E. Iacchetti esprime il desiderio di comunicare parole, musiche, nel puro stile Teatro-Canzone. Iacchetti si stacca dal Cabaret per arrivare a maturare considerazioni che lo allontanano da come lo conosciamo in TV.

Solo in scena, Iacchetti è prigioniero dell'attualità e vuole liberarsi dai dubbi che lo affliggono su: progresso, amore, amicizia, emigrazione e religione, offrendoci un'altra ipotesi di rivoluzione.

Affronta con ironia e provocazione la sua prigionia facendo ridere ma soprattutto emozionare con la rabbiosa delicatezza con cui cerca di salvarsi. Ce la farà o sarà soltanto un grido di speranza?

Un one-man-show che esprime il desiderio di comunicare parole e musiche nel puro stile del teatro-canzone, come già fu con Gaber che Iacchetti ammira particolarmente al punto da dichiarare «l'opera di Gaber-Luporini dovrebbe - come anche quella di De André e di altri grandi - essere introdotta nelle scuole, perché se i loro testi venissero letti veramente ci si accorgerebbe di quanta poesia e quanta verità contengano».

BRESCIA OGGI

Il pubblico ride, applaude, si diverte, riflette. "Libera nos domine" è uno spettacolo innanzitutto studiato (ci ha messo due anni per scriverlo), dunque l'onestà con cui Iacchetti si pone sul palco viene immediatamente percepita. E premiata.

TEATRO.IT

È una rinnovata formula di teatro canzone, con le parole dette e quelle cantate a comporre un viaggio in cui Enzo ci prende per mano, per entrare con lui a bordo di un Freccia rossa e in una camera da letto, in una chiesa o su una strada a leggere i cartelli stradali. 

LA LIBERTA'

Mauro Iacchetti e Nito Produzioni 

presentano

ENZO IACCHETTI 

LIBERA NOS DOMINE

aiuto regia Simona Samarelli | disegno luci Valerio Tiberi

scenografia Gaspare De Pascali | musiche originali Marcello Franzoso

animazioni e VFX Francesco Crispi

canzoni di G. Faletti, G. Gaber, F. Guccini, E. Jannacci, E. Iacchetti  

arrangiate da Marcello Franzoso

per la produzione clip video Francesco Bolognesi DOP Piermaria Agostini

grazie A G. Covatta, A.Patrucco, F. Freyrie, G.Centamore, E. Ambrosi, L.Celi, L.Dimarzo, P.Insegno 

amministratore FREDDY PROIETTI foto di scena GIULIANO PLORUTTI

regia ALESSANDRO TRESA


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma