"Un testo di Pirandello che Pirandello non ha mai scritto" con queste parole Roberto Gandini, regista de Lo scrittojo di Pirandello in scena dal 13 al 22 ottobre al Teatro India descrive il nuovo spettacolo del Laboratorio Teatrale Integrato "Piero Gabrielli". L'azione scenica parte proprio da un grande scrittojo che domina la scena, seduto fra le sue carte Luigi Pirandello in persona che si trova improvvisamente davanti le sue "creature": la Figliastra dei "Sei personaggi in cerca d'autore", il ragionier Belluca de "Il treno ha fischiato" il Dottor Fileno da "La tragedia di un personaggio", la Signora Perella de "L'uomo, la bestia e la virtù". Oltre a loro si manifesta anche un immaginario, ma prezioso, collaboratore del Maestro, una sorta di famiglio, di maggiordomo, si chiama Fantasia, "ma non chiamatelo così, lui preferisce essere chiamato Fantàsio". Sin da subito lo scrittore si trova suo malgrado costretto a un serrato dialogo con personaggi che ha creato, personaggi che non smettono di chiedere spiegazioni, di cercare un senso se non addirittura pretendere una sorte diversa da quella che lo scrittore ha pensato per loro. Grazie a questa divertente dinamica, frutto di un lavoro drammaturgico guidato dallo stesso Gandini e Roberto Scarpetti ma compiuto dagli attori in scena, lo spettatore è catapultato nella parola pirandelliana esaltata in ogni suo aspetto senza perderne bellezza e ironia. Lo spettacolo è un omaggio affettuoso e sincero che raccoglie alcune tra le più belle pagine del grande scrittore siciliano in una chiave pensata espressamente per il pubblico dei giovani, grazie a una messa in scena ludica, attenta ai temi sensibili delle ragazze e dei ragazzi e inclusiva.
Protagonisti dell'allestimento sono un gruppo di sei attori della Piccola Compagnia che hanno esplorato alcune delle novelle e delle opere teatrali di Pirandello grazie all'improvvisazione e al gioco scenico. La compagnia ha visitato il vero studio dello scrittore in Via Antonio Bosio a Roma per poi elaborare il testo dello spettacolo in cui confluiscono alcune tra le più belle opere di Pirandello: dai drammi fino alle Novelle (di cui quest'anno ricorrono i 100 anni dalla prima pubblicazione).
"Pirandello scrive in maniera precisa, sempre; sia quando scrive una novella sia quando scrive una commedia. Con questa precisione di linguaggio Pirandello affronta temi filosofici complessi, che richiedono allo spettatore o al lettore attenzione e partecipazione totale – commenta Roberto Gandini. Pirandello è un autore geniale, che non può mancare nel percorso formativo dei ragazzi. Perché non cercare di coinvolgerlo attraverso il modo di fare teatro che abbiamo al Gabrielli, facendo rivivere sulla scena le sue storie, con passione, piacere e umorismo".

LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO "PIERO GABRIELLI"

Far vivere, divertire, lavorare insieme ragazzi con e senza disabilità: questo è lo scopo del Laboratorio Teatrale Integrato "Piero Gabrielli" la cui attività si articola anche nel coordinamento dei laboratori decentrati, nell'organizzazione di corsi formativi per insegnanti, di corsi propedeutici per attori, registi, musicisti, scenotecnici, insegnanti e operatori della riabilitazione.

TEATRO INDIA

LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO PIERO GABRIELLI
LO SCRITTOJO DI PIRANDELLO

da Luigi Pirandello
di Roberto Gandini e Roberto Scarpetti
regia Roberto Gandini
scene Paolo Ferrari
costumi Tiziano Juno
musiche Andrea Filippucci
con Francesca Astrei, Roberto Baldassari, Antonietta Bello, Edoardo Maria Lombardo, Fabio Piperno, Danilo Turnaturi
illustrazione Alessandra Carloni
foto di scena Achille Lepera
Produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli  

Informazioni, orari e prezzi

Ore 10.30
domenica 16 ottobre e sabato 22 ottobre ore 17 
lunedì 17 ottobre ore 20 
sabato 15 ottobre riposo

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli