Un'orchestra di 13 elementi dal vivo rappresenta la gioiosa impalcatura di questo singolare spettacolo musicale

Per questa stagione la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia, in collaborazione con il Teatro Vascello e il Teatro di Villa Pamphilj, rilancia la propria azione culturale mettendo in scena la prima assoluta di un'opera musicale ambiziosa, divertente ed affascinante per un'impresa complessa che vedrà alternarsi sul palcoscenico oltre 60 persone tra cantanti/attori, orchestrali ed ensemble corali composti da adulti e bambini. Non un saggio, come è forse lecito aspettarsi da una scuola di musica, ma un'opera musicale originale, uno spettacolo in piena regola frutto di un percorso di lavoro che ha visto coinvolti un grande numero di professionisti della musica: un singspiel – o operetta parodistica con parti cantate e recitate – ideato e composto dal Maestro Fabrizio Cardosa per la regia di Barbara Alesse. 

Nello spettacolo Pinocchio e Lucignolo aspettano il carro trainato dai ciuchini che porta al Paese dei Balocchi; ma il burattino questa volta non si farà tentare dall'omino a cassetta e seguirà il consiglio della Fatina di studiare e diventare un bravo bambino. Il luogo immaginato da Collodi dove approda Lucignolo è qui diventato una città un po' pazza dove ogni stravaganza è possibile e in cui si potranno cogliere divertenti riferimenti alla realtà odierna: l'Omino del carretto è un imprenditore con pochi scrupoli, la Ministra che gestisce il Paese dei balocchi una donna di polso dal curriculum dubbio. E poi il grande Bach catapultato per caso nella storia; a simboleggiare poi la libertà estrema, anche di cambiare identità all'occorrenza, il personaggio della Nipote di Mubarak. Nessuna velleità di satira politica ma semmai voglia di sorridere, anche amaramente, di paradossi e problemi di una comunità di oggi. Oltre ai sei personaggi principali che interagiscono cantando e recitando, lo spettacolo vede la presenza di cori di bambini e di adulti che incarnano gli abitanti del Paese dei Balocchi mostrandoci la bizzarria del luogo. Un'orchestra di 13 elementi dal vivo rappresenta la gioiosa impalcatura di questo singolare spettacolo musicale.

LUCIGNOLO E GLI ALTRI

SINGSPIEL PER SOLI, CORO E ORCHESTRA

di FABRIZIO CARDOSA

regia BARBARA ALESSE

una coproduzione Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia, Teatro Vascello, Teatro di Villa Pamphilj

Con 

Ines Melpa - Lucignolo

Emanuele Parlati - Omino del carro

Alba Ciacco - Ministra della minestra

Davide Marcelli - Pinocchio

Giulia Ammazzalamorte - Nipote di Mubarak

Nicola Lugeri - J.S. Bach

L'Orchestra di Villa Pamphilj

Stefania Foresi – Flauto

Paolo Rocca– Clarinetto

Raffaela Brambilla – Sax alto

Marina Laurenzana – Sax soprano

Emiliano Cozzi – Sax tenore

Mariano Di Tanno – Sax baritono

Daniele Mancini – Tastiere

Riccardo Marini – Piano

Ludovico Grantaliano – Chitarra elettrica

Giuseppe Tassi – Chitarra acustica

Gianmarco Grantaliano – Contrabbasso

Riccardo D'Arpino – Basso elettrico

Francesco Paradisi Miconi – Batteria

Il "Coro Giovanile" della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia

Diretto da Maria Grazia Bellia e Marzia Mencarelli

Il coro "Vocale Moderno" della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia

Diretto da Cecilia Amici

I cori "Junior" della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia

Diretti da Camilla di Lorenzo e Maria Grazia Bellia


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma