Protagonista delle novelle di Calvino, Marcovaldo è una delle più riuscite invenzioni di maschera contemporanea, buffa e malinconica, ingenua e ambigua. Marcovaldo è un animo semplice, delicato, capace di osservare le foglie e i fiori dell’aiuola di una piazza mentre intorno il traffico si blocca in un ingorgo assordante e aggressivo. In mezzo al cemento e all’asfalto della città, Marcovaldo va in cerca della natura; non gli interessano i cartelli pubblicitari, i segnali, i semafori, le insegne luminose ma il passaggio delle stagioni. Il protagonista, diviso fra una famiglia numerosa e un lavoro alienante in fabbrica, rappresenta un diverso modo di vedere la vita. I vari episodi ci mostrano infatti un Marcovaldo in bizzarre ferie in città su una panchina a teorizzare un’impossibile cura di api o a perdersi al supermercato confuso fra le troppe offerte e la misera capacità d’acquisto, a cercare funghi in un giardino o a rubare dall’ospedale un coniglio velenoso. Col suo candore Marcovaldo rappresenta una possibilità di ripensare criticamente e umoristicamente i modelli di vita che dominano le nostre città.

compagnia: Teatro Popolare d'arte
di: Italo Calvino
regia: Gainfranco Pedullà

con: Marco Natalucci, Gianna Deidda e Roberto Caccavo
musiche: Jonathan Faralli
immagini di sabbia: Fatmir Mura
costumi: Alexandrajane
luci, fonica e proiezioni: Marco Falai, Saverio Bartoli
tecnica: teatro d'attore e d'immagine

Età consigliata: 6 - 10 anni


Informazioni, orari e prezzi

Teatro Mongiovino

Ore 16.30

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. botteghino 06.51.39.405


Prezzo biglietto € 10,00

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli