Lo spettacolo è stato ideato da Tiziana Buccarella che ne è anche autrice, con finalità di recupero valorizzazione e divulgazione del personaggio storico di Maria D'Enghien, Principessa di Taranto Regina di Napoli e di Sicilia che fu Contessa di Lecce dall'anno di investitura risalente al 1384 fino alla sua morte avvenuta nel 1446. Maria D'Enghien governò la contea di Lecce con gli Editti e Statuti da lei redatti insieme al Concistorium Principiis - una Giurisprudenza sulle cui basi si reggevano i diritti e i doveri, e assicurò alla contea un lungo periodo, circa sessant'anni, di pace e di equilibrio sociale, in quei tempi peraltro burrascosi e travagliati da guerre. Maria d'Enghien fu anche promotrice di cultura e d'arte accogliendo a corte numerosi artisti del tempo da tutta Italia e anche fuori dell'Italia e fu fautrice di veri gioielli artistici che commissionò insieme al marito Raimondo Del Balzo Orsini, come la Basilica di santa Caterina a Galatina il campanile con la meravigliosa guglia a Soleto, fece anche fortificare il Porto di Adriano a San Cataldo di Lecce con una torre di vedetta e promosse nuove attività artigianali e artistiche.
Personaggio dotato di tempra e coraggio, si ricorda che difese il Principato di Taranto dall'avanzata di Ladislao d'Angiò con il suo stesso corpo armato di corazza scudo e spada ma il giudizio sulla sua opera fu adombrato da scelte politiche ritenute poco inopportune.

Lo spettacolo trasporta il personaggio di Maria ai tempi odierni facendola tornare in vita per parlar di sé e precisare quale fu il suo ruolo nell'epoca in cui visse e operò, con l'intento di fare chiarezza sulle ombre che gli stessi suoi biografi e contemporanei vollero trovare limitandone il valore.
Il personaggio alterna ricordi e richiami alla sua biografia con spiegazioni sul suo operato mettendo in luce lo spessore di donna del tempo e di donna di tutti i tempi, vivacizzando il racconto con momenti di comicità teatrale con brani cantati e movimenti di danza su musica medievale.

Durata 1 h con videoproiezioni di immagini e musica medievale.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 21.00

Dove e quando

Spettacoli - Teatro per tutti
Spettacoli - Il Teatro de' Servi riparte il 24 settembre