La vita della grande danzatrice americana Martha Graham

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 31 maggio al 5 giugno 2016, MARTHA LA MEMORIA DEL SANGUE, con Valentina Pescetto e Caterina Campo. Scritto e diretto da Riccardo Italiano. Due anni di rappresentazioni in tutta Italia, applaudito dal pubblico ed esaltato dalla critica, lo spettacolo che racconta la vita della grande danzatrice americana Martha Graham arriva finalmente anche a Roma.

Lo spettacolo

Martha Graham. La grande danzatrice americana si racconta in uno spettacolo emozionante. La vediamo nascere, vivere e danzare, infine morire. Non si piegò mai, Martha, mai venne meno al suo spirito, spirito che vediamo apparire in scena e in un abbraccio di fatica, dolore, ricordo e gioia, tutto diventa importante, imprescindibile, eterno. Martha – La memoria del sangue è il racconto umano di una donna straordinaria, che con la sua arte e la sua determinazione, ha saputo rivoluzionare per sempre il modo stesso di concepire il movimento.

Note di Regia

Nel momento stesso in cui decisi di raccontare la vita di Martha Graham, nella mia mente si delineò immediatamente la profonda convinzione che questa storia doveva essere raccontata da due donne, parte l'una dell'altra, corpo e spirito, carne e anima.

Non poteva essere altrimenti, perché Martha, per tutta la vita si confrontò con la parte più viscerale del suo io, là dove agli esseri umani non è concesso mentire e mentirsi. In molte culture si crede che lo spirito di una persona dopo la morte, debba fermarsi in un luogo, prima di proseguire. Lo spettacolo racconta proprio di questo, una scena vuota e un unico telo sul fondo sul quale vi è impressa una ballerina fatta di sangue, a ricordare che non si può sfuggire al proprio destino, anche a costo di grandi sacrifici.

Riccardo Italiano

Presentazione del Maestro Aldo Masella, scrittore, regista, autore, direttore del

Centro Studi Coreografici Teatro Carcano di Milano

Martha Graham può essere considerata unitamente ad Agnes de Mille, la genesi della danza moderna. Nell'attività artistica, ciò che balza più evidente, al di là del significato della sua opera, sono quegli straordinari impeti di energia che sembravano sostenerla, quando ogni genere di difficoltà intervenivano a distoglierla dal suo apostolato a favore della danza moderna. Bellissime, ma anche oscure, le sue creazioni non mancavano mai di una concettualità che, se sfiorava l'ermetismo, apparivano però pregne di vere e proprie colate di energia pura. L'obiettivo che si è posto Riccardo Italiano nell'immaginare questo percorso attorno alla figura della Graham, una tra le più intense interpreti del coreodramma del Novecento, è quello di una biografia narrata con efficacia, e leggera come il volo di una libellula.

MARTHA

LA MEMORIA DEL SANGUE

Con Valentina Pescetto e Caterina Campo

Scritto e Diretto da Riccardo Italiano


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma