Verità o finzione? Il pubblico deciderà

Il 22 settembre alle ore 21.00 e il 23 settembre alle ore 18.00 Mauro Pescio al Teatro Biblioteca Quarticciolo con "Mio cugino".

Una serata di narrazione in cui quattro persone raccontano un episodio piuttosto inverosimile che gli è successo, di cui tre sono finti e uno è vero. Sarà il pubblico a indovinare.

Mio cugino è una serata di narrazione in cui ogni volta invito 4 persone a raccontare un episodio piuttosto inverosimile che gli è successo, 3 di questi episodi sono veri e uno è finto e il pubblico, dopo aver ascoltato i 4 racconti, deve indovinare qual è quello finto. I raccontatori non sono quasi mai attori professionisti, la performance non è importante. L'unica regola è che nessuno si deve prendere sul serio e tutti devono avere voglia di abbassare la maschera.
Ora Mio cugino ha deciso di fare un passaggio in teatro, in una ideale edizione limitata. Per fare questo sono andato in prima persona a cercare delle storie di vita vere, che fossero capaci di sfidare le nostre aspettative sul mondo. Ho cercato storie meravigliose di persone sconosciute, episodi e biografie in grado di rivelare le forze misteriose e insondabili che operano nelle nostre vite, che ribaltano le nostre convinzioni, che contraddicono la nostra coerenza. In altre parole, ho cercato storie vere che sembrassero inventate. Non ho messo limiti riguardo agli argomenti, le storie possono riguardare grandi eventi o piccole cose, situazioni tragiche o comiche, insomma qualsiasi esperienza di vita capace di darci un punto di vista originale e significativo della realtà. Le storie che ho raccolto mi hanno portato sui set dei film a luci rosse, a Torino nel primo dopoguerra, mi hanno fatto diventare un rapinatore, nella testa di una Medea contemporanea, nel mondo della competizione fra sportivi, della dipendenza da giochi d'azzardo, di una coppia in crisi per futili motivi e mi sono salvato la vita attraversando il Po in piena, a nuoto, di notte, in inverno. Mi sono lasciato guidare dalla convinzione che più ci sforziamo di capire il mondo, più il mondo si fa elusivo e ingannevole e che soltanto nelle esperienze degli esseri umani si possa andare a cercare una qualche risposta capace di contenere un nocciolo di verità.


Parteciperai? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma