Scritto, diretto e interpretato da Bianca Maria Castelli

Una donna ha bisogno di immaginare la vita degli altri per non sentire l'angoscia per la sua di vita, che sta finendo troppo in fretta per una malattia incurabile. E allontana questo suo dramma quotidiano rifugiandosi nella musica, nel canto e andando via da casa. Così, mentre passeggia nelle strade della sua città osserva accuratamente le persone che incontra ed inizia a fantasticare sulla loro esistenza. Immagina minuziosamente la loro quotidianità e inizia il racconto della vita degli altri: "Noccioli di albicocche".

"Noccioli di albicocche" parla di vita. Nella sua quotidianità, nelle sue imprese, grandi o piccole che siano. La vita, qualunque essa sia, è preziosa e il congedo da essa è sempre difficile perché momento unico e a noi sconosciuto. Vale sempre la pena di viverla, anche solo per assaporare la dolcezza languida di un frutto dolce e maturo. (B.M. Castelli)

Coacher Cristina Aubry

Con Claudio Bevilacqua, Enrico Mossena e Roberto Capacci

Quadri di Paola Alviano Glaviano

Con la partecipazione di Giulio Marasca

Al Teatro Artemia di Roma dal 17 al 19 marzo 2017 sarà in scena lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Bianca Maria Castelli: NOCCIOLI DI ALBICOCCHE.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma