Un viaggio nelle proprie nevrosi, solitudini, alienazioni e fobie

Scritto e diretto da Massimo Odierna, Portami a casa di qualcuno, è ambientato in un bus notturno fermo al capolinea in attesa dell'orario di partenza, che diviene luogo d'incontro per una serie di personaggi dalle tinte grottesche. Questa "gente della notte" per scelta o per ventura, si ritrova in un fragile, effimero rifugio in fuga dallo spaventoso mondo di fuori, dalla propria misera esistenza, o dai fantasmi dei propri sogni che rischiano di trasformarsi in incubi. Leggerezza e ferocia, ironia e disperazione si alternano sulla scena trascinando il pubblico con sé in un'esperienza vicina all'happening dal finale inatteso.

Note di regia

Portami a casa di qualcuno è la storia di un "viaggio", di un bisogno di evasione dalla quotidianità fatta di nevrosi, solitudini, alienazioni, paure e fobie.

Una drammaturgia pensata per l'azione scenica, dove protagonisti sono i rapporti, le tensioni, il tentativo spesso vano di comunicare, la dimensione estrema e paradossale dell'esistenza, l'assurdo.

La scena è ambientata in un bus, luogo di incontro e di transito, nel quale i personaggi, loro malgrado, sono costretti a confrontarsi trasformando una notte come tante in "una notte di ordinaria follia".

BluTeatro è una compagnia formata da giovani attori professionisti diplomati all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico" nel 2010.

Con

Diletta Acquaviva

Vincenzo d' Amato

Matteo Mauriello

Massimo Odierna

Maria Piccolo

Sara Putignano

Regia

Massimo Odierna

Brancaccino

via Mecenate 2, Roma - tel. 06 80687231

www.teatrobrancaccio.it

22 ottobre 2015 h. 20.00;

23 ottobre 2015 h. 20.00;

24 ottobre 2015 h. 20.00;

25 ottobre 2015 h. 17.30;

biglietto intero: 15,5 euro


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma