La performance gioca, grazie agli 'esterni', con il linguaggio cinematografico

Camminare senza una meta precisa lungo un quartiere di Roma ascoltando un flusso ininterrotto di pensieri, racconti, piccole osservazioni, che da quel paesaggio partono e ritornano, come se fosse da fuori che arrivano i pensieri, mostrando come il nostro vissuto sia continuamente intrecciato con l'esterno. È questa l'azione performativa di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini che partendo dal Teatro India, porteranno letteralmente fuori dalla sala teatrale un piccolo gruppo di spettatori lungo viale Marconi: negozi di ultima generazione e vecchie botteghe artigiane, panchine abitate da vecchi del quartiere e parchi popolati da bambini di tutte le etnie, antri, parcheggi e facciate nascoste degli imponenti palazzi.

Quando non so cosa fare cosa faccio?

Di D. Deflorian, A. Tagliarini, con D. Deflorian, A. Tagliarini, M. Demuru, D. Grillo.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma