Laboratorio teatrale di scrittura biografica e autobiografica

Confessioni, ricordi, libri di famiglia, memoriali, vite straordinarie o piccine, romanzate o sintetizzate, a glorificazione o a discolpa, per analisi o per vanità, biografia ed autobiografia sono un genere assai frequentato da scrittori e lettori. A teatro però c'è una sola storia che il pubblico ama sentirsi raccontare: la propria.

Il pubblico ama sentir parlare di se, di ciò che lo riguarda, lo interessa, lo turba, lo fa gioire.

E allora? Come la mettiamo con le vite degli altri, le biografie, o addirittura le autobiografie?

Ci sono spettacoli autobiografici o biografici che hanno spopolato, sono diventati dei cult del teatro di narrazione. Come hanno fatto?

Ci sono tecniche precise che permettono di entrare nelle storie proprie, o nelle vite dei piccoli e dei grandi personaggi, facendole diventare metafora della vita di ciascuno.

Attraverseremo il difficile guado che dalla sponda della nostra esperienza passa alla sensibilità degli altri, facendosi opera universale.

Ogni allievo lavorerà, a sua scelta, sulla propria storia o sceglierà per brevi tratti vita di un'altra persona, non importa se più o meno nota, non importa a quale periodo storico appartenga. Naturalmente bisognerà che ci sia una ragione emotiva forte nella scelta di quel preciso personaggio… non scegliete a caso…

RACCONTARE VITE

Laboratorio teatrale di scrittura biografica e autobiografica condotto da LAURA CURINO


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma