L’11 giugno Simone Saccucci apre la Rassegna Estiva del Teatro Kopó, intitolata Il teatro che non va in vacanza, con lo spettacolo RocceSpineStreghe. Un’unica imperdibile data per il giovane artista romano che, nella tripla veste di attore, musicista e regista, offre al pubblico uno spettacolo coinvolgente e interattivo scandito da musica, gesti e parole. Riprendendo l’antica tradizione degli stornelli romani, Simone Saccucci crea una narrazione complessa della periferia della Città Eterna, in un ‘elogio del margine’ estendibile a tutte le periferie del mondo. Lo spettacolo riscopre un’arte del passato per raccontare il presente e immaginare un futuro diverso, un tempo di là da venire migliore del nostro tempo. Al degrado delle giungle di cemento, all’alienazione dell’uomo da se stesso e dalla propria comunità, RocceSpineStreghe risponde segnalando un percorso diverso fatto di arte, suoni, corpi e parole. L’umanità, talvolta dolorante talaltra gioiosa, che abita quartieri popolari, rioni e borgate, diviene il fulcro di un racconto corale, aperto e fluido che vuole abbattere muri e barriere tra le arti, tra l’artista e il pubblico, tra il centro e quell’altrove ancora sconosciuto chiamato periferia. Lo spettacolo si inserisce così nella migliore tradizione del teatro sociale, sollecitando chi non ha voce a partecipare per divenire parte della più ampia rappresentazione del mondo. La posta in gioco è dunque quella del riscatto sia individuale che collettivo.

Simone Saccuci, pedagogista e assistente sociale, è da sempre impegnato in progetti di recupero e valorizzazione della periferia. Si dedica con passione alla musica e al teatro, combinando così la sua vocazione artistica con il suo lavoro di educatore. Dapprima è partito dalla propria di periferia per poi visitare quelle di altre città italiane. Fa inoltre parte di FINN, che produce lo spettacolo RocceSpineStreghe, una realtà associativa volta a realizzare progetti educativi basati sui principi della cittadinanza attiva. Ha all’attivo collaborazioni con teatri, radio e televisioni nazionali e internazionali.

Dire che una periferia è senza storia è come dire che chi ci abita non ha una vita.
(Simone Saccucci)

Informazioni, orari e prezzi

Ore 21.00

Per informazioni e prenotazioni:
botteghino@teatrokopo.it
www.teatrokopo.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli