Un testo raffinato che raccoglie alcuni estratti di lettere originali dell’archivio del Club di Giulietta. Oltre alle lettere lo spettacolo raccoglie frammenti tratti da Maria Bellonci, Fiamma Satta, Lord Byron e Alessandro Baricco. In scena: Marta Meneghetti e Solimano Pontarollo. Regia: Solimano Pontarollo.
In onore dei 40 anni della nascita del Club di Giulietta: la sua storia, le tappe che scandiscono il fenomeno, le lettere originali. E il confronto storico diventa spunto del racconto della storia dei due personaggi. In scena due interpreti, marito e moglie, stanno allestendo la mostra per l’anniversario. E’ l’occasione per ripercorrere le tappe di un fenomeno, quello delle “lettere a Giulietta”, che ha radici profonde nel tempo e nell’immaginario collettivo: da Byron a Zeffirelli, da Ettore Solimani, primo custode della cripta, a Giulio Tamassia, presidente del Club.

Ma il confronto storico diventa anche spunto di racconto di una storia particolare, quella
dell’interprete femminile, per la quale il legame con “Romeo e Giulietta” e Verona è una

missione, un percorso di crescita, un punto di riferimento che l’accompagna dalla tenera
età all’attuale allestimento.
Un confronto a volte duro, a volte leggero, con spunti di riflessione e occasioni di sorriso per raccontarsi senza ipocrisia, con un pizzico di cinismo e un po’ d’amore.

Informazioni, orari e prezzi

Teatro dell’Orologio
Sala Gassman

Orari spettacoli:
dal martedì al sabato 21:30
domenica ore 18:00

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli