Spettacolo ispirato a una fiaba popolare slovena

Il testo e la regia sono di Tiziana Lucattini, l’interpretazione di Rossana Damiani, Simona Parravicini e Fabio Traversa. Filastrocche, parole musicali e danza si fanno narrazione e raccontano la storia di un Lupo Bambino, di mamma Capra e di una piccola Caprettina. Il Lupo Bambino è tenero e vorace, buffo e maldestro, giocoso e pericoloso. Mamma Capra non è proprio infallibile, ma sa crescere insieme a sua figlia, la Caprettina, un po’ inquieta perché desiderosa di diventare grande. Tra loro si sviluppa un rapporto di solidarietà e quando la Caprettina cade nella trappola dei cacciatori, il Lupo non ne approfitta, anzi la porta in salvo. La storia parte da una fiaba popolare ma, contrariamente alla versione classica, qui non ci sono vinti o vincitori, furbi o cattivi. Tra i tre protagonisti si creano, invece, un’unione e un affratellamento che si producono attraverso l’ascolto, la condivisione e la solidarietà.

Scappa scappa le caprette e il lupo è uno spettacolo per far pensare, commuovere e divertire grandi e piccini, a Centrale Preneste Teatro domenica

Adatto dai 3 ai 10 anni.

La rassegna Infanzie in gioco è realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili e in collaborazione con il Municipio V di Roma Capitale.

Compagnia Ruotalibera Teatro www.ruotalibera.eu

Testo e regia: Tiziana Lucattini

Con: Rossana Damiani, Simona Parravicini e Fabio Traversa

Direzione musicale: Antonella Talamonti

Consulenza coreografica: Rossana Damiani e Fanny Guinsbourg

Scene: Francesco Persico

Costumi: Paola Romoli Venturi

Disegno luci: Martin Beeretz

Organizzazione e promozione: Paola Meda e Serena Amidani


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma