Una stazione ferroviaria può decidere il nostro destino

Una stazione ferroviaria può DAVVERO decidere il nostro destino, soprattutto se si tratta di quella centrale di Ostia, sabato primo pomeriggio.

E’ ciò che scoprono le tre protagonisti femminili di questa commedia dai temi a dir poco attuali. Un’attrice, una volontaria di un centro per persone diversamente abili ed una sognatrice. Tre DONNE con diverse realtà, che si ritrovano a raccontare i loro sogni, le loro speranze, all’interno di una sala d’attesa della stazione centrale di Ostia complice il solito ritardo del treno. Un treno, lo stesso treno per tutte e tre le donne, diretto a Roma, dove ognuna di loro ha un appuntamento con l’amore. Per Yvonne, l’attrice, c’è un capogruppo di Cinecittà ad aspettarla per una cena che può dare una svolta alla sua carriera artistica. Per Franchina, la volontaria, c’è il compleanno di Ivano, uno dei ragazzi che tiene in cura, di cui è segretamente innamorata. Per Miriam, la ragazza sognatrice, il concerto del fratello in uno dei bassi fondi dei quartieri di Ostia. Un ritardo che oltre a sconvolgere i diversi appuntamenti coinvolge le tre in una divertente discussione e analisi delle loro stesse vite mostrandone di ognuna i lati chiaro scuri.

Testo e regia di

Bruno De Stephanis

CON

Cristina Galardini

Anna Tognetti

Laura MONACO


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma