Liberamente tratto da "Le Beatrici" di Stefano Benni

"In quale guerra, in quale droga, in quale errore, in quale amore ti sei perso?"  

Una suora assatanata, una donna ansiosa e una donna in carriera, una vecchia bisbetica e una vecchia sognante, una giovane irrequieta, un'adolescente crudele e una donna-lupo.

Un continuum di irose contumelie, invettive, spasmi amorosi, bamboleggiamenti, sproloqui, pomposo sentenziare, ammiccanti confidenze, vaneggiamenti sessuali, sussurri sognanti, impettite deliberazioni. Uno "spartito" di voci, un'opera unica, fra teatro e racconto. Una folgorazione.

All'interno della rassegna promossa da KA.ST., sotto la direzione artistica di Caterina Guida, andrà in scena questo libero adattamento de "Le Beatrici" di Stefano Benni. La nuova produzione di Teatro al Femminile: otto donne che raccontano le loro storie straordinarie, con sarcasmo, ironia e grande sensibilità.  

"Storie straordinarie di Donne ordinarie"  

liberamente tratto da "Le Beatrici" di Stefano Benni

produzione Teatro al Femminile

con Virginia Risso, Jessica Di Bernardi, Sara Morassut e Lorenza Sacchetto

audio-luci Fabio Settimi

scene e costumi Maria Donzella

organizzazione Caterina Guida per Ka.St.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma