Un progetto teatralede dicato alla questione delle migrazioni forzate

TEATRO IN FUGA, il progetto teatrale di ARTESTUDIO coordinato da RICCARDO VANNUCCINI e dedicato alla questione delle migrazioni forzate, entra nel Museo Nazionale Romano.

Dopo il successo dello scorso maggio alla CRYPTA BALBI e a PALAZZO ALTEMPS,

Sabato 16 giugno al Museo Nazionale Romano, diretto da Daniela Porro, torna ESRCIZI PER ATTORI IN UN MUSEO. A PALAZZO MASSIMO alle ore 11.30 e alle TERME DI DIOCLEZIANO alle ore 15.00, 7 attori rifugiati che hanno partecipato al laboratorio del progetto, presenteranno la perfomance a cura di MARIA SANDRELLI, CATERINA GALLONI e ALBA BARTOLI.

Da richiedenti asilo, i giovani provenienti dall' Africa, mischiandosi in scena con alcuni attori italiani, diventano così guide sapienti e autentiche per viaggi in luoghi ancora da immaginare che metteranno assieme la nostra tradizione culturale con nuovi paesaggi dell' esistenza.

Teatro in Fuga 18 è realizzato con il contributo di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori - e in collaborazione con PROGRAMMA INTEGRA, FERRHOTEL-CARITAS ROMA, CITTADINI DEL MONDO, MUSEO NAZIONALE ROMANO, EXPLORA Museo dei Bambini di Roma, REFUGEE THEATRE COMPANY, CIMITERO DELLE BOTTIGLIE, KING KONG TEATRO, RODEZ, MUSES, LE SCARPE DI VAN GOGH e CANE PEZZATO.

COSI' GLI APPUNTAMENTI

performance ESERCIZI PER ATTORI IN UN MUSEO

16 giugno PALAZZO MASSIMO ALLE TERME ore 11.30 - Largo di Villa Peretti, 2

16 giugno TERME DI DIOCLEZIANO ore 15.00 - Viale Enrico de Nicola, 79

Il progetto si concluderà il 22 giugno quando in occasione della giornata mondiale del rifugiato, presso l'Ufficio Immigrazione di Roma Capitale – Via Assisi 39/41 nell'ambito dell'iniziativa "Via Assisi_la conquista dello spazio", sarà replicato NAUSICAA VALZER FRAMMENTI, spettacolo presentato il 5 maggio a Explora – Museo dei bambini di Roma.

Con il patrocinio del Municipio Roma I Centro

e con Ferrhotel-CRS    


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma