Documentario sui generis per esaminare le cause e gli sfondi della guerra in Congo

La guerra in Congo ha causato oltre sei milioni di morti nel corso degli ultimi vent'anni. La popolazione è lacerata e i trasgressori risultano essere ancora impuniti. Milo Rau, uno dei più acclamati registi teatrali d'Europa, è riuscito a radunare vittime, perpetratori, osservatori e studiosi del conflitto. A partire dall'omonimo progetto teatrale The Congo Tribunal, il regista svizzero crea un documentario sui generis per esaminare le cause e gli sfondi di questa guerra economica, tra le più grandi e sanguinose della storia umana, il ruolo di Stati Uniti, Unione Europea e Cina nello sfruttamento delle risorse del territorio africano, il ruolo dei politici locali e le loro relazioni con l'occidente. Ne nasce un progetto artistico in cui finzione e realtà divengono un tutt'uno e in cui il cinema e il teatro si fanno strumenti per agire concretamente e politicamente sul presente.

Cosa c'è al centro di mondi differenti e, solo in apparenza, lontani? Per la trentatreesima edizione di Romaeuropa Festival al centro ci sono le storie, tutte le visioni e suoni dei suoi 300 artisti ospiti. Al centro c'è la danza, il teatro, l'arte visiva analogica e digitale, la performance e lo spettacolo dal vivo, come strumenti e mezzi in grado di mettere in comunicazione idee e realtà agli antipodi. Dal 19 settembre al 25 novembre quattro continenti convergono tutti al centro della città eterna, trasformando Roma nel cuore dello scambio tra mondi, tra diversità culturali e geografiche, che si amalgamano in una sola, grande narrazione, che noi chiamiamo Romaeuropa Festival 2018.

Appartiene ad un evento principale:


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma