Roberto Ciufoli porta in scena, per la prima volta in Italia, THE MAN JESUS, il grande successo inglese di Matthew Hurt, un monologo straordinario che narra i momenti chiave della vita di Gesù attraverso gli occhi degli uomini e delle donne che lo circondavano.

Raccontare la storia di Gesù può apparire semplice, addirittura banale.
THE MAN JESUS non lo è. L'autore Matthew Hurt ci propone la soluzione, un punto di vista inaspettato. Non ci racconta i fatti, li fa raccontare da chi li vive momento per momento a fianco del protagonista che diventa luce, sul mondo di uomini e donne che lo circondano e seguono.
"Un punto di vista umano, terreno, svuotato di mitologia, privo di ideologia – racconta il regista Maurizio Panici- ma sincero ricco di sentimento e carico di un coinvolgimento che lascia il segno. Che scava e si muove nei meandri del dubbio, attraverso l'incanto e la meraviglia di un incontro che cambia la vita. Maria, Giacomo, Giovanni Battista, Gesù Barabba, Giuda, Ponzio Pilato, Simone Pietro, Joanna e tanti altri. Ognuno con le sue opinioni, le sue aspettative, le sue convinzioni, il suo stupore. La sua speranza. Quella speranza che, come dice Giuda in un passaggio del testo, è una debolezza. Perché siamo di fronte ad un popolo, quello ebreo, lanciato alla ricerca di una guida terrena che gli faccia superare tempi duri, che lo liberi dalla schiavitù, che lo conduca nel futuro, a riportare il paradiso in terra. Un popolo al quale invece, alla fine, viene offerto qualcosa di altro, completamente altro. Troppo "altro". Erano pronti a seguire un eroe non un simbolo".

Allora subentrano la delusione, l'incomprensione, lo smarrimento. Il dolore. Il dubbio. E' questo che viene raccontato. Ed è la forza di questi racconti, di queste testimonianze, che dà alla storia una lucida drammaticità, un incalzante divenire che ci commuove ed emoziona, ci diverte e ci fa riflettere. Ci rivela l'umanità così com'è, con una contemporaneità spiazzante. E lo fa grazie ad una parola asciutta, scarnificata, priva di sovrastrutture ed estremamente essenziale, che colpisce al cuore e fa vibrare il silenzio.
E tutto questo per uno straordinario attore solo, Roberto Ciufoli, che muta continuamente e diviene tutti i personaggi, in una scena fatta di pochi oggetti essenziali, dove le luci e i video hanno un ruolo essenziale.

di Matthew Hurt
con Roberto Ciufoli
regia Maurizio Panici
Argot Produzioni

Accesso consentito con mascherina. Nel rispetto delle prescrizioni È PREFERIBILE PRENOTARE E RITIRARE I BIGLIETTI CON ANTICIPO per evitare assembramenti. Informiamo, inoltre, che non è possibile sostare nel foyer e che i distributori automatici non saranno in funzione

Informazioni, orari e prezzi

Orario:
da giovedì 1 a sabato 3 ottobre ore 21
domenica 4 ottobre ore 18
da giovedì 8 a sabato 10 ottobre ore 21
domenica 11 ottobre ore 18

BIGLIETTI
intero 11,00 Euro
ridotto 9,00 Euro
giovani 8,00 Euro
invalidità 6,00 Euro
diversamente abili 2,50 Euro
prezzo speciale GIFT CARD 10 ingressi 77 Euro

Info e prenotazioni:
tel. 06/2010579
promozione@teatrotorbellamonaca.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli