Lo spettacolo vuole raccontare la storia di due grandi artisti, di un amore, di un'amicizia, quella fra Ornella Vanoni e Gino Paoli, attraverso alcune tra le più belle canzoni del loro repertorio.
Ornella e Gino sono nati lo stesso anno, ad un solo giorno di distanza l'una dall'altro, e nonostante provenissero da contesti completamente differenti...Gino, figlio di quella Genova che ha dato i natali ad alcuni dei nostri migliori cantautori, affascinato ed influenzato dal jazz portato dagli americani, prima, così come dal rock' n' roll, dopo, fino alla passione per la canzone francese... Ornella, figlia della "Milano bene", gran classe, capelli rossi...il teatro, Strehler, ma un po' stanca, ad un certo punto, di essere solo "la cantante della mala".
Sono gli anni Sessanta e le loro esistenze, per quanto diverse, si sono un giorno incontrate e abbracciate in una lunga storia di musica, arte e amore.
Scritto e diretto da Chiara Mazzon
Interpretato da Orazio Rotolo Schifone

Al piano: Pietro Intotaro

Sabato 24 settembre presso il Teatro Arciliuto di Roma, Piazza di Montevecchio 5.
Dalle ore 21
Ingresso euro 20.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli