TEATRI DI VETRO 9. La comunità che viene

Trattato di Economia è l'incontro fra due artisti diversi per generazione, ambito, formazione e percorso artistico, che per caso un giorno hanno scoperto di covare lo stesso desiderio: realizzare uno spettacolo sulla scienza che vuole liberare l'umanità dalla schiavitù del bisogno. Dopo oltre un anno di letture, incontri, dubbi, entusiasmi e crisi il lavoro inizia a prendere forma, una forma nella quale economia, arte e morale si aggrovigliano con esiti paradossali.

Il risultato è un progetto performativo tra parola e gesto che si interroga sul denaro, sul suo valore, sulla sua invadente onnipresenza e sulla sua sostanziale mancanza di rapporto con la realtà.

Porsi ai margini del contratto per renderne palesi i paradossi inventando situazioni limite e domande inappropriate è il modo per riprendere possesso, almeno simbolicamente, di ciò che non si capisce e non si controlla annientandolo con una risata liberatoria.

TRATTATO DI ECONOMIA

progetto, drammaturgia, regia / di e con Roberto Castello e Andrea Cosentino

assistente Alessandra Moretti

direzione tecnica Luca Telleschi

realizzazione oggetti di scenaPaolo Morelli

produzione ALDES

con il sostegno di MIBACT/Direzione Generale Spettacolo dal vivo

REGIONE TOSCANA/Sistema Regionale dello Spettacolo


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma