Un inseguirsi di episodi espressivi pieni di dinamismo

Avete mai provato l'emozione di perdere le chiavi del vostro portone e di non riuscire a farvi aprire perché non conoscete più un inquilino dello stabile? Vi siete mai giocati un posto di lavoro all'asta al contrario? Avete mai pensato che l'operatore telefonico che vi propone accattivanti offerte potrebbe essere una persona che vi conosce molto bene così da guidare la vostra vita da un call-center? Un inseguirsi di episodi espressivi pieni di dinamismo che si rifanno alla commedia dell'arte italiana e all'infinita situazione comica del fraintendimento. Un filo immaginario unisce le vicende dalle quali vorremmo fuggire lontano se fosse la nostra vita, ma delle quali, vorremmo poterne ancora riderne per liberaci tutti insieme, pubblico e attori, da questo carosello di avventure buffonesche che la vita ci regala quotidianamente, con il pubblico che viene a vederlo e che chiede, alla fine, quando e dove verrà portato in scena un'altra volta.

TROPPI SELFIE RENDONO CIECHI
di e con Stefano Vigilante e Paolo Pesce Nanna



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma