Dal 20 al 25 febbraio, la videogallery del MAXXI omaggia uno tra i maggiori interpreti della fotografia contemporanea attraverso il racconto di un grande regista: Mimmo Jodice nello sguardo e nella macchina da presa di Mario Martone.

Un ritratto in movimento. Omaggio a Mimmo Jodice è una raccolta di immagini e parole, ricordi e testimonianze del grande fotografo e di artisti, galleriste e intellettuali di diverse generazioni che sono entrati in contatto con il suo lavoro: da Francesco Vezzoli, a Antonio Biasiucci, da Marino Niola a Stefano Boeri, da Lucia e Laura Trisorio a Lia Rumma, fino a Angela Jodice che con lui ha diviso la vita e che per prima ha visto e sostenuto le sue potenzialità di artista.

Martone segue Jodice nel suo studio, dove i ricordi si affollano e si sommano alle straordinarie immagini dell'archivio: decenni di lavoro e di ricerca che rivivono nelle sue parole e nei movimenti lenti e precisi delle mani, mentre ci mostra i segreti della camera oscura, ci racconta il suo modo di procedere: le prime fotografie, le sperimentazioni degli anni sessanta e poi settanta, i lavori di carattere politico e sociale, i nudi, la passione per l'architettura e le antichità classiche, il suo perdersi a guardare la natura, il mare, ad aspettare una luce per lasciare affiorare visioni che vanno oltre la realtà. Ed è proprio in questo modo di vedere, in questo sguardo che sente l'assenza e raffigura il tempo che la fotografia di Mimmo Jodice si fa arte.


Il documentario viene proiettato in videogallery in occasione di MIMMO JODICE. Mediterraneo, il focus dedicato a uno dei progetti più noti del fotografo partenopeo (Centro Archivi del MAXXI Architettura, fino al 14 aprile 2024).
Un nucleo di fotografie vintage di questa serie è esposto insieme a documenti d'archivio, provini a contatto, interviste, materiali di studio e bibliografici che approfondiscono la genesi del progetto, elaborato da Jodice nel corso degli anni '80 e '90.
Un viaggio intorno al linguaggio della fotografia come espressione delle proprie visioni e allo stesso tempo un percorso attraverso un immaginario simbolico, alla ricerca delle radici della propria cultura, che parte dal golfo di Napoli per abbracciare il bacino del Mediterraneo e andare ancora oltre.

Powered by Fondazione In Between Art Film.

Informazioni, orari e prezzi

Proiezioni alle 11.30 e alle 17.00

Ingresso libero 

Info: www.maxxi.art

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli