Un rito ancestrale, tra labirinti di corde e danze ipnotiche, per espiare un male antico. La sofferenza del corpo della donna, castigata, legata, affanna in uno spazio vuoto, purificandola del suo dolore. Fedra ritrova, così, la sua arrogante bellezza, in una follia che segna il suo andare oltre ogni limite. Oltre il male stesso. Nel palmo della mano, sotto la tristezza delle ciglia, sotto le unghie, nel sesso umiliato, Fedra abortisce il suo segreto più grande: la passione incestuosa per Ippolito. Un mostro, il suo amore, un mostro agli occhi di quelle donne e quegli uomini che giudicano, ignorando che l’anima è un affare immorale. Nella sua notte più profonda, Fedra dimentica di avere una casa. Esule, vaga ancora nel tempo, alla ricerca di un riscatto. Oggi, nella nostra contemporaneità in decadenza, Fedra non può essere più Fedra, ma una fragile fessura, un frammento di donna comune che si sveste della sua antica grazia per vivere liberamente la sua sessualità. Dal canto di una vetrina metropolitana, Fedra non ha paura di esporsi o di vendersi. Soltanto il sangue, che scorre inesorabile sulla sua nudità lentamente svelata, restituisce a Fedra il silenzio del suo ritrovato pudore: “Mi fai sorridere, Fedra. La tua inutile passione, sì, mi fa sorridere. Lo sai che nel mondo ci sono solo guerra e sesso? Lo sai che il potere è più forte di un bacio?Dove pensi di andare? Dove pensi di nasconderti? Sei in una fossa. Non scappare. Non puoi”.

Regia e drammaturgia: Mariella Soldo
Fedra: Barbara De Palma

Informazioni, orari e prezzi

Teatro Manhattan

I giorni 25 e 26 il lavoro andrà in scena alle 21:00
Il giorno 27 alle 18:00

Info:
sito

Biglietto: 12 euro (intero)
10 euro (ridotto, per studenti universitari con libretto e possessori della Notterrante Card)

Prenotazione obbligatoria. Max 37 posti a serata:
notterrantecompagnia@hotmail.it
347 5596088

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli