Con Dodo Gagliarde, uno specialista del genere

Vari varietà, perché di varietà non ce n'è uno solo. C'è il varietà coltissimo delle origini, nato nei salotti degli illuministi parigini, e c'è quello dei baracconi nelle fiere di paese; c'è quello per i signori e quello per i poveracci; c'è il cafè chantant, il music hall, c'è la chanteuse francese che in Italia diventa sciantosa, il soprano, la "romanzista" e la "canzonettista", le divette e le vedette, le "eccentriche a trasformazione" (artiste che a ogni canzone cambiavano d'abito), c'è il buffo, c'è il serio, e c'è il fine dicitore che spesso riesce a essere entrambe le cose...

Di un universo tanto vasto, variopinto e disuguale questo spettacolo cerca di recuperare qualche oggetto smarrito, di ripescare qualche perla perduta che merita di essere rilucidata: numeri musicali e numeri comici ormai spariti dal repertorio o quantomeno poco frequentati, cuciti insieme in totale libertà e senza un vero filo logico, sciolti da qualunque obbligo formale perché così deve essere un vero varietà.

Ad animare la serata di canzoni, couplet, duetti, assoli e macchiette sarà Dodo Gagliarde, attore ma anche studioso della tradizione teatrale, uno specialista del genere, affiancato da una cantante attrice.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma