Lo spettacolo, che ha debuttato nel 2011 al festival Anticorpi di Roma, è il secondo capitolo di una trilogia iniziata con L’Attesa e conclusasi con L’Assenza, quest’ultimo ancora in via di definizione.
Il lavoro, lontano dall’essere una narrazione tradizionale fondata sulla predominanza del testo e sulla riconoscibilità di una storia, è nato da una esplorazione delle possibilità corporee, ispirate dalla parola stessa che dà il titolo allo spettacolo. Il lavoro di Teatro Buffo è orientato, infatti, verso uno studio del movimento e delle potenzialità del corpo scenico come luoghi di ricerca della verità in scena.
La compagnia nasce nel 2007 da un’esperienza di laboratorio teatrale rivolto agli abitanti di due case famiglia gestite dalla cooperativa sociale Spes contra Spem. Negli anni il gruppo lavora in modo sempre più intenso e costante fino a diventare una vera e propria compagnia, formata da attori con e senza disabilità, che lavora stabilmente a Roma.
Lo spettacolo è stato portato in scena in diversi teatri di Roma e in diverse città italiane ed è stato vincitore nel 2011 del Premio Speciale della Giuria al Festival di Arte e Disabilità di Rovigo, per il “coraggio, l'integrazione che promuove e la visione artistica contemporanea”.

Con: Patrizia Milanese, Giusi Nazzarro, Emilia Balbo, Davide Marzattinocci, Simone di Pascasio, Roberto Cortellesi, Giuseppe Vomero, Elio Meloni
Regia: Davide Marzattinocci
Coordinamento, audio e luci: Suzana Zlatkovic
Aiuto di scena: Diana Milos

Sito web

Informazioni, orari e prezzi

Teatro Ygramul di Roma

Ore 21.00

Info e prenotazioni:
327-1974360

Tessera + Quota associativa: 10 euro

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli